Al via il progetto di alternanza scuola-lavoro per una cultura dell'efficienza energetica

cultura efficienza

Bologna, 5 giugno 2017 – L'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna e Seaside, realtà italiana all'avanguardia nell'innovazione per l'Efficienza Energetica, annunciano la prima edizione di "White Energy Week" (La settimana bianca dell'energia), in collaborazione con l'ENEA e il Comune di Bologna, con l'obiettivo di educare i ragazzi a una cultura dell'efficienza energetica e alle buone pratiche di sostenibilità ambientale, mentre si cimentano nelle professioni dell'efficienza energetica quali Energy Manager.

Rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie Superiori, e in particolare alle classi 3° e 4° liceo scientifico, "White Energy Week" è un percorso di alternanza scuola-lavoro, della durata di 40 ore co-progettate con le scuole e così strutturate:

  • una sessione di formazione generale sui temi dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale,erogata dagli esperti di Seaside e dell'ENEA insieme ai docenti di fisica e scienze naturali, allo scopo di fornire agli studenti le basi teoriche e pratiche per affrontare i moduli successivi;
  • due sessioni successive complementari per la raccolta e l'analisi di dati relativi al consumo di energia presso le loro abitazioni da parte degli studenti, che – sempre con il supporto di Seaside e dell'ENEA - avranno l'opportunità di utilizzare strumenti informatici innovativi, tra cui il software di "Predictive Energy Intelligence" Savemixer sviluppato da Seaside;
  • una sessione conclusiva finalizzata alla redazione della diagnosi energetica delle proprie abitazioni, durante la quale i ragazzi impareranno a riconoscere e descrivere eventuali situazioni di spreco energetico e a proporre soluzioni che affrontino il problema identificato.


I promotori hanno previsto un ulteriore sviluppo del progetto per le edizioni successive: un tirocinio presso le Aziende del territorio durante il quale far sperimentare agli studenti quanto appreso in materia di efficienza energetica direttamente in un contesto lavorativo; obiettivo del tirocinio sarà eseguire l'analisi dei consumi dell'impresa ospitante, con il coordinamento e la supervisione costante del team di Seaside e dell'ENEA.

Docenti e gli esperti di Seaside ed ENEA, infatti, il percorso formativo proposto offre nuovi stimoli e strumenti concreti a sostegno delle ambizioni professionali future degli studenti, consentendo loro di acquisire competenze mutuate dal mondo aziendale, attraverso una vera e propria "simulazione di mestieri". In particolare, l'iniziativa offre ai ragazzi l'occasione di conoscere da vicino nuove
figure professionali legate della green e white economy (come ad es. l'EGE, Esperto in Gestione dell'Energia, l'Energy Manager e l'esperto di informatica), per orientarsi in maniera più consapevole verso professioni sempre più richieste dal mercato e considerate tra quelle con maggiori opportunità di impiego nei prossimi anni.
Inoltre, Dirigenti e Docenti possono trovare in questo progetto un valido supporto in risposta all'esigenza di strutturare un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro attrattivo e motivante, in grado di coinvolgere glistudenti in un'iniziativa di utilità personale e sociale. Al contempo, portando nelle scuole una tematica attualee innovativa come l'efficienza energetica, l'iniziativa White Energy Week consente di arricchireulteriormente il percorso formativo dei nostri giovani.

«L'Ufficio Scolastico Regionale - ha commentato Stefano Versari, Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna - ha accolto con estremo interesse la collaborazione con Seaside per la realizzazione del progetto "White Energy Week", che contribuisce a qualificare ulteriormente le opportunità di alternanza scuola-lavoro per gli studenti delle nostre scuole, con particolare riferimento ai Licei. Gli studenti - prosegue Stefano Versari - avranno l'opportunità di approfondire, con il contributo degli esperti di Seaside e dell'Enea, in collaborazione con i loro insegnanti, tematiche quali la sostenibilità e l'efficienza energetica, avendo occasione di 'avvicinarsi' a figure professionali emergenti del settore della White Economy, sia in chiave orientativa per successivi percorsi formativi sia per possibili futuri sbocchi occupazionali".

«L'efficienza energetica è strategica per l'ambiente, l'economia e per le opportunità di occupazione e sviluppo di filiere industriali e produttive, reddito e benessere per il Paese. Il suo valore è legato anche al fatto di essere energia non consumata», ha sottolineato Federico Testa, Presidente ENEA. «È quindi essenziale coinvolgere il mondo della scuola e dei giovani su questa tematica, anche nel più ampio contesto delle attività e dell'impegno ENEA per l'alternanza scuola-lavoro e per il Piano di informazione e formazione sull'efficienza. I nostri esperti – ha aggiunto – metteranno quindi a disposizione conoscenze teoriche e pratiche per una formazione ampia e approfondita che tenga conto dei futuri possibili sbocchi professionali legati all'efficienza energetica».

«L'efficienza energetica rappresenta un settore in forte crescita in Italia, nonché una leva strategica per supportare lo sviluppo economico del Paese in chiave sostenibile. Grazie alla White Energy Week, Seaside ha scelto di impegnarsi nei confronti delle nuove generazioni per continuare a innovare questo settore attraverso un progetto che ha una duplice valenza sociale: il sostegno a una formazione professionale dei giovani adeguata alle nuove sfide per un futuro sostenibile e la diffusione di una cultura incentrata sui valori della salvaguardia ambientale e del risparmio partendo dall'ambito famigliare», ha commentato Patrizia Malferrari, Presidente di Seaside.

«Il progetto White Energy Week interpreta al meglio l'Alternanza Scuola-Lavoro, integrando nel programma didattico curriculare suggestioni e competenze che provengono dal mondo aziendale, attraverso il coinvolgimento diretto di professionisti esperti e l'accesso a strumenti e metodologie realmente in uso. Questo offre alle scuole e agli studenti un'opportunità di apprendimento unica, molto efficace anche da un punto di vista dell'orientamento professionale dei ragazzi" ha aggiunto Elena Ugolini, Preside dell'Istituto Malpighi di Bologna.

Per l'anno scolastico 2017/18 è obiettivo dei promotori coinvolgere nel progetto 2 classi (terze) per ogni liceo scientifico di Bologna, per un totale di circa 300 ragazzi, con l'auspicio che l'iniziativa possa trovare il supporto oltre che delle Istituzioni, anche di Associazioni e Imprese; non solo per accogliere gli studenti ma anche per favorire la diffusione di una cultura della White Economy a livello nazionale.

Contatti Stampa
Ufficio Stampa Seaside, Weber Shandwick:
Simona Mercandalli, smercandalli@webershandwick.com – Tel. 02 57378210; Cell. 335 5798895
Ufficio Stampa Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna:
Riccardo Manfredini, riccardo.manfredini@istruzione.it – Tel. 051 3785309-262