Display

Comunicati e News

Efficienza energetica: linee guida per le diagnosi energetiche negli edifici pubblici

L'ENEA ha messo a punto le linee guida per le diagnosi energetiche negli edifici pubblici, con particolare riguardo a scuole e uffici. Duplice l’obiettivo: facilitarne l’esecuzione e organizzare i risultati in banche dati utili per eventuali confronti tra i fabbisogni energetici degli edifici esistenti e quelli di riferimento per la stessa destinazione d’uso. Il documento è stato realizzato nell’ambito del progetto ENEA “Energia e Sostenibilità per la Pubblica Amministrazione” (ES-PA)

Efficienza energetica: linee guida per le diagnosi energetiche negli edifici pubblici - Leggi il resto

ENEA ricorda Giuseppe Zamberletti

L’ENEA desidera ricordare la figura di Giuseppe Zamberletti per il suo impegno nel creare una moderna Protezione Civile in Italia. Nel corso della lunga collaborazione con ENEA, iniziata negli anni ’70 con il drammatico terremoto in Friuli e poi proseguita fino a tempi recenti, Zamberletti è stato una figura di riferimento per tutti coloro che conoscono le fragilità e i rischi ai quali è esposto il nostro territorio. La sua azione volta a dotare il nostro Paese di un programma nazionale di prevenzione dei rischi naturali è sempre stata improntata alla collaborazione fra istituzioni con il coinvolgimento delle massime competenze tecnico-scientifiche.

ENEA ricorda Giuseppe Zamberletti - Leggi il resto

Ricerca: a Bologna corsi di formazione per esperti in sicurezza e prevenzione

Formare giovani ricercatori altamente qualificati, in grado di garantire una gestione efficace e coordinata di eventuali emergenze a tutela della sicurezza della popolazione e del territorio. E’ l’obiettivo della Scuola Internazionale promossa nell’ambito del progetto europeo FASTNET (Fast Nuclear Emergency Tools) che dal 21 al 25 gennaio ha organizzato presso il Centro ricerche ENEA di Bologna un corso tecnico-scientifico con 45 partecipanti provenienti da Paesi Europei e non e da rappresentanti della IAEA, di ISIN e del Comando dei Vigili del Fuoco di Bologna.

Ricerca: a Bologna corsi di formazione per esperti in sicurezza e prevenzione - Leggi il resto

Ambiente: Antartide, un laboratorio sotto i ghiacci marini per studiare i cambiamenti climatici

Un laboratorio a 25,5 metri di profondità nelle acque gelide del Mare di Ross in Antartide per studiare i cambiamenti climatici attraverso i processi di crescita di alghe coralline e piccoli invertebrati. È questo l’obiettivo del progetto biennale “Ice-ClimaLizers”, coordinato dall’ENEA e realizzato nell’ambito della 34a spedizione italiana in Antartide, in collaborazione con due istituti del CNR (Scienze marine di Bologna e Ingegneria del mare di Genova), Istituto oceanografico di Sopot (Polonia), Università di Portsmouth e Museo di storia naturale di Londra (Regno Unito) e Università della Borgogna (Francia).

Ambiente: Antartide, un laboratorio sotto i ghiacci marini per studiare i cambiamenti climatici - Leggi il resto

Energia: ENEA firma contratto di assistenza tecnica all'Algeria da 8,2 milioni per efficienza e fonti rinnovabili

L'ENEA fornirà servizi di assistenza tecnica nei settori delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica in Algeria, quale membro del partenariato vincitore della gara bandita nel 2017 da EuropeAid, alla quale hanno partecipato 15 raggruppamenti

Energia: ENEA firma contratto di assistenza tecnica all'Algeria da 8,2 milioni per efficienza e fonti rinnovabili - Leggi il resto

Innovazione: studio ENEA apre nuove prospettive per la produzione di gomma naturale

Uno studio ENEA, pubblicato sulla rivista internazionale BMC Genomics, apre nuove prospettive per la produzione anche in Europa della gomma naturale, una materia prima di particolare rilievo tecnologico e commerciale, insostituibile con quella di sintesi artificiale in numerose applicazioni

Innovazione: studio ENEA apre nuove prospettive per la produzione di gomma naturale - Leggi il resto

Innovazione: nasce un polo di eccellenza internazionale su fusione e radiofarmaci nel centro ENEA del Brasimone

Creare un polo scientifico di eccellenza internazionale sulle tecnologie per la fusione e per la produzione di radiofarmaci destinati alla diagnosi e alla terapia dei tumori. È uno dei punti cardine del protocollo d’intesa tra Regione Emilia-Romagna, Regione Toscana ed ENEA firmato oggi nel sito del Brasimone, sull’Appennino tosco-emiliano, a 60 chilometri da Firenze e Bologna, con l’obiettivo di rilanciare e valorizzare il know-how e le grandi apparecchiature sperimentali presenti in questo centro altamente specializzato nell’innovazione e nella ricerca in campo nucleare, sviluppando una tecnologia sicura, pulita e sostenibile.

Innovazione: nasce un polo di eccellenza internazionale su fusione e radiofarmaci nel centro ENEA del Brasimone - Leggi il resto