Segnalazione di illecito - Whistleblower

Tutte le segnalazioni da parte dei dipendenti pubblici potranno essere inviate al RPCT al seguente indirizzo e-mail: segnalazione.illeciti@enea.it compilando il modulo allegato o, in alternativa, anche direttamente all'ANAC o all'autorità giudiziaria ordinaria o a quella contabile.

Resta fermo che la segnalazione potrà essere presentata anche con dichiarazione diversa da quella prevista nel modulo, purché contenente gli elementi essenziali indicati in quest’ultimo contrassegnati da un asterisco.

Si precisa che si sensi dell’articolo art. 54 bis, comma 2, del Dlgs 165/2001 e s.m.i. per dipendente pubblico si intende “…il dipendente delle amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, ivi compreso il dipendente di cui all'articolo 3, il dipendente di un ente pubblico economico ovvero il dipendente di un ente di diritto privato sottoposto a controllo pubblico ai sensi dell'articolo 2359 del codice civile. La disciplina di cui al presente articolo si applica anche ai lavoratori e ai collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell'amministrazione pubblica”.

Le segnalazioni inoltrare tramite il suindicato indirizzo e-mail saranno direttamente trattate e gestite dal RPCT tutelando l’identità del segnalante secondo quanto previsto dall’art. 54 bis del DLgs n. 165/2001 s.m.i..

Il termine di durata del procedimento istruttorio a seguito di segnalazione è pari a 30 giorni a decorrere dal momento in cui la segnalazione perverrà al RPCT per il tramite del suindicato indirizzo e-mail dedicato.

Per ogni approfondimento si rinvia a:

PUBBLICATO IL: 18/09/2013

AGGIORNATO IL: 08/02/2018