Codice disciplinare e codice di condotta

Con D.P.R. n. 62 del 16.4.2013 è stato adottato il nuovo Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici (pubblicato sulla G.U. n. 129 del 4 giugno 2013), a norma dell'art. 54 del D.Lgs. n. 165\2001, che si applica anche ai dipendenti ENEA.

Con Delibera n. 63/2017/CA del 18 luglio 2017 è stato approvato il Codice di comportamento dei dipendenti dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) e relativa relazione illustrativa che è stato sottoposto a consultazione pubblica al fine di assicurare il massimo coinvolgimento di Cittadini, Organizzazioni Sindacali, Associazioni dei consumatori e utenti, Ordini professionali e imprenditoriali, portatori di interessi diffusi e, in generale, tutti i soggetti che fruiscono delle attività e dei servizi prestati dall’ENEA, a far pervenire proposte ed osservazioni.

Tale Codice sostituisce il precedente adottato con Disposizione Commissariale n. 108/2014/COMM del 13 marzo 2014.

RELAZIONE REDATTA AI SENSI DELL'ART. 15 DPR 62/2013 E DELLA DELIBERA CIVIT n. 75/2013

Per quanto riguarda il Codice disciplinare, l’ENEA applica l’art. 9 del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro relativo al personale dell’Area VII della Dirigenza Università e Istituzioni ed Enti di Ricerca e Sperimentazione per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico 2006-2007 e l'art. 13 del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro relativo al personale del Comparto Istruzione e Ricerca per il triennio 2016-2018.

PUBBLICATO IL: 11/09/2013

AGGIORNATO IL: 26/06/2018