Attività di Ricerca

Il Centro Ricerche del Brasimone è uno dei maggiori centri di ricerca a livello nazionale e internazionale dedicato alle tecnologie della fusione nucleare a confinamento magnetico, alle tecnologie dei metalli liquidi pesanti in campo nucleare (Generation-IV LFR) allo sviluppo e qualifica di materiali innovativi, alla radiometria ambientale.

In particolare la Divisione di Ingegneria Sperimentale gestisce molti Progetti e provvede alla:

  • progettazione, ingegnerizzazione e realizzazione di prototipi e sistemi tecnologici avanzati per applicazione ai programmi di fusione e di fissione nucleare;
  • gestione e conduzione di laboratori e impianti sperimentali, anche di grande scala, finalizzati all’effettuazione di prove tecnologiche e misure sperimentali;
  • analisi, misure e simulazioni numeriche finalizzate alla progettazione di esperimenti innovativi e interpretazione dei risultati ottenuti;
  • caratterizzazione dei materiali strutturali in differenti condizioni operative;
  • partecipazione a progetti e collaborazioni di ricerca nazionale e internazionali;
  • radiometria ambientale e analisi isotopiche, determinazione di radio-contaminanti naturali ed artificiali in traccia, studi radioecologici per la comprensione di fenomeni ambientali, certificazione del contenuto di radionuclidi in matrici alimentari;
  • tracciabilità alimentare

 

La Divisione di Ingegneria Sperimentale si costituisce di tre laboratori:

  1. Laboratorio di Progettazione e Analisi per il Nucleare (PAN)
  2. Laboratorio Qualifica Materiali Nucleari (QMN)
  3. Laboratorio Termofluidodinamica Sperimentale (TESP)

 

La Divisione gestisce ed opera una serie di infrastrutture di ricerca uniche per il loro genere.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Responsabile della Divisione di Ingegneria Sperimentale, Ing. Mariano Tarantino (mariano.tarantino@enea.it).

 

Presso il Centro del Brasimone si svolge parte del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA)

  • Logistica e formazione cura degli aspetti logistici della spedizione italiana che partecipa al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA e organizzazione dei corsi di formazione alla sicurezza per i tecnici e i ricercatori impegnati nella spedizione.
  • Perforazione profonda del ghiaccio antartico effettua operazioni di perforazione profonda in ghiaccio antartico nell'ambito di progetti internazionali per la conoscenza della variabilità dei fenomeni climatici e delle loro cause

 

Qui di seguito alcune schede che illustrano i principali progetti circa le Tecnologie per la Perforazione del Ghiaccio Profondo