Banner Casaccia

Attività di Ricerca

Nato come centro multidisciplinare a supporto di un programma complesso (il programma italiano di ricerca e sviluppo nel settore dell'utilizzazione pacifica dell'energia nucleare), il Centro Ricerche Casaccia ha mantenuto nel corso degli anni - e con le varie leggi di riforma del’ENEA - la sua caratteristica di centro di ricerca, sviluppo, applicazione (anche con impianti dimostrativi) e trasferimento di tecnologie innovative.

Nel Centro opera la maggior parte delle Unità programmatiche dell'Agenzia, che svolgono attività di ricerca nei seguenti settori:

Efficienza energetica: Supporto alla PA, informazione e formazione; Tecnologie avanzate per l'energia e l'industria

Fonti rinnovabili: Solare termodinamico; Solare fotovoltaico; Biomasse e biocombustibili; Solare termico; Idrogeno, celle a combustibile, accumulo


Ambiente e clima: Caratterizzazione, prevenzione e risanamento ambientale; Tecnologie ambientali; Modellistica energetica ambientale; Supporto al Programma Nazionale di Ricerche in Antartide

Sicurezza e salute: Protezione sismica; Biologia delle radiazioni e salute dell'uomo; Radioprotezione; Metrologia delle radiazioni ionizzanti

Nuove tecnologie: Tecnologie dei materiali; Applicazioni delle radiazioni; Sviluppo sostenibile ed innovazione del sistema agro-industriale; ICT

Ricerca di sistema elettrico: Studi e ricerche finalizzate ad innovare il Sistema Elettrico per migliorarne l'economicità, la sicurezza e la compatibilità ambientale.

Nel Centro sono presenti competenze ad ampio spettro e avanzate infrastrutture impiantistiche e strumentali che operano a supporto dei programmi dell'Agenzia, ma sono anche a disposizione del mondo scientifico e imprenditoriale locale e nazionale.

Nel Centro ha sede la Società NUCLECO per la raccolta, trattamento, condizionamento e deposito provvisorio dei rifiuti radioattivi a media e bassa attività.

Nel Centro, inoltre, opera la Società SOGIN che si occupa della gestione e della messa in sicurezza degli impianti legati al ciclo del combustibile nucleare.

 

Per approfondimenti, si rimanda al sito ENEA