Certificazioni

Certificate on the methodology for actual personnel costs and indirect costs

La Commissione Europea, per i progetti di ricerca finanziati in ambito settimo programma quadro, ha certificato l’Agenzia ENEA per le modalità di gestione e rendicontazione dei costi dei progetti alla committenza. Il certificato rappresenta il riconoscimento dell’eccellenza assegnato per la correttezza e coerenza delle procedure interne di calcolo ai fini della definizione dei costi orari, dei sistemi adottati per la pianificazione e controllo dei progetti. L’ENEA risulta tra le 11 organizzazioni europee di ricerca ad essere stati certificati ed è l’unico ente di ricerca italiano ad aver ottenuto tale riconoscimento. Per ulteriori dettagli si rimanda al Documento di certificazione CE.

 

Certificazioni Centro Ricerche ENEA Trisaia

Nel dicembre 2004 il Centro Ricerche ENEA Trisaia ha ottenuto la duplice certificazione del suo Sistema di Gestione Integrata per l’Ambiente (in conformità con la Norma ISO 14001:96) e per la Sicurezza (in conformità con lo Standard OHSAS 18001:99). Nel luglio 2007 il Centro ha ottenuto la registrazione EMAS, strumento volontario di adesione delle organizzazioni lavorative ad un sistema comunitario di sostenibilità ambientale. Il sistema è basato sul miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali e di sicurezza.
Questa esperienza ha comportato una “rivoluzione” culturale ed organizzativa all’interno della comunità dei ricercatori, dei tecnici e di tutti i colleghi che operano in Trisaia ed ha rappresentato un’assunzione di responsabilità che ha per obiettivo la trasparenza nei confronti dei dipendenti, del territorio, dei cittadini, degli interlocutori istituzionali e di tutte le Parti interessate.
Nel 2009 il Centro ENEA Trisaia  ha ottenuto la nomination quale  “pubblica amministrazione” di eccellenza in Italia, sul tema  “Supply chain including green procurement” nell’ambito dei prestigiosi “European EMAS Awards”.  Per ulteriori dettagli si rimanda alla Dichiarazione Ambientale del Centro ENEA di Trisaia e all'aggiornamento 2015 (dati al 31.12.2014).

 

Certificazione secondo 9001:2008 dell’Unità Tecnica Fusione

L’Unità Tecnica Fusione ENEA ha adottato nel 2009 la decisione strategica di dotarsi di un Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ) secondo norma UNI EN ISO 9001:2008. L’iter che ha condotto alla certificazione del SGQ dell’Unità Tecnica Fusione ha visto coinvolto il personale nella redazione della relativa documentazione e nella successiva implementazione del sistema stesso che è diventato operativo dall’inizio del 2011. A conclusione di questo percorso, nel mese di maggio 2011, la Società SGS Italia, che opera come organismo terzo di ispezione, verifica, analisi e certificazione di beni, servizi e sistemi, ha certificato che il Sistema di Gestione per la Qualità è stato verificato ed è risultato conforme ai requisiti di ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2008.

Recentemente, in prossimità della scadenza del certificato (27 maggio 2014), si è proceduto al suo rinnovo per altri tre anni modificando leggermente lo scopo definito originariamente nel modo che segue:  “Progettazione, sviluppo e prove su componenti e sistemi per impianti a fusione nucleare, inclusa la realizzazione dei relativi prototipi sperimentali. Studi specialistici a supporto della fusione nucleare. Settore EA: 34”.

Il certificato è valido dal 27/5/2014 fino al 27/5/2017, fatto salvo l'esito soddisfacente dell'attività di sorveglianza periodica (ulteriori dettagli).

 

Accreditamento di ACCREDIA del Centro di Taratura dell’Istituto di Radioprotezione

Il Centro di Taratura dell’Istituto di Radioprotezione, situato presso il Laboratorio di ricerca di Montecuccolino del Centro ENEA di Bologna, uno dei primi centri operativi nel campo della radioprotezione nell’ambito della rete dei Servizi di Taratura in Italia (SIT), ha ottenuto nel novembre 2012 l’accreditamento (con codice LAT N° 231) da parte di ACCREDIA, l’ente italiano di accreditamento nel campo della taratura di complessi di misura per radiazioni ionizzanti. L’accreditamento del Centro di taratura ha permesso l’introduzione del concetto di Qualità in un ambiente di ricerca. Infatti, il livello del servizio reso alla clientela è determinato dalla qualità dei risultati delle prestazioni offerte, dalla riferibilità dei campioni impiegati al Sistema Nazionale di Taratura, dalla competenza degli operatori coinvolti e dall’aggiornamento delle metodiche impiegate anche tramite il confronto con altri laboratori. Attualmente il Centro è in grado di operare con riferibilità metrologica a campioni primari per radiazioni ionizzanti quali: fotoni, beta e neutroni. Il Centro di Taratura può emettere certificato ACCREDIA per fotoni e rapporti di prova ENEA, con riferibilità verificata per radiazioni β e per neutroni (ulteriori dettagli).

Laboratorio qualificazione componenti solari accreditato ACCREDIA

Il Laboratorio qualificazione componenti solari svolge attività di ricerca e sviluppo nel settore delle tecnologie del solare termico a bassa e media temperatura, offrendo anche un servizio di qualificazione di componenti e sistemi in grado di determinare le prestazioni termiche, l’affidabilità e la durabilità di collettori commerciali o prototipali sia piani che a concentrazione.
Principali utenti: industrie italiane ed estere operanti nel settore, pubblica amministrazione, università e istituti di ricerca.
Il Laboratorio svolge attività di ricerca nel settore delle applicazioni del solare termico a bassa e media temperatura, attraverso il supporto tecnico-scientifico allo sviluppo di prototipi piani o a concentrazione (sistemi CPC, sistemi parabolici lineari e puntuali, sistemi a lenti di Fresnel), destinati alla produzione di calore sia per alimentare processi termici per applicazioni civili ed industriali, sia da utilizzare nella realizzazione di sistemi innovativi di climatizzazione elio-assistita mediante l’accoppiamento a macchine termiche a ciclo chiuso (chiller ad assorbimento) o a ciclo aperto (sistemi DEC utilizzanti essiccanti solidi o liquidi).
Il Laboratorio, accreditato ACCREDIA (n° 1346) dal 2013, è attrezzato per eseguire tutte le prove previste dalla normativa europea ed internazionale di settore, sia per quanto attiene i test su collettori solari (EN 12975-2 ed ISO 9806) sia per quanto riguarda i sistemi solari per la produzione di acqua calda sanitaria (EN 12976-2 ed ISO 9459-2) - Certificato di Accreditamento LabSolare Trisaia. (ulteriori dettagli)

Accreditamento istituzionale dei Laboratori ENEA dell’Emilia Romagna

I quattro Laboratori ENEA di ricerca industriale costituiti in Emilia Romagna nell’ambito del Progetto Tecnopolo (Programma regionale POR FESR in corso) Lecop, Laerte, Cross-Tec, Tracciabilità e i Laboratori di Ricerca ENEA di Faenza (Unità Tecnica Tecnologie dei Materiali Faenza) nel 2012 hanno ottenuto da parte della Regione Emilia-Romagna l’accreditamento istituzionale (ai sensi della DGR 1213/07, delibera della Giunta Regionale n. 115 del 06/02/2012). L’accreditamento istituzionale è lo strumento per valorizzare l’attitudine a rispondere, in maniera professionale, alle esigenze della committenza esterna, formata dalle imprese regionali e dagli altri soggetti, pubblici e privati, che hanno necessità di supporti esterni per la ricerca e l’innovazione. Proprio per ottimizzare le relazioni con il sistema imprenditoriale, l’accreditamento istituzionale dei laboratori intende promuovere un generale miglioramento della qualità dei servizi a supporto della ricerca industriale, l’innovazione e il trasferimento tecnologico di qualificazione. Attraverso questo processo di accreditamento istituzionale la Regione Emilia-Romagna ha inteso caratterizzare l’appartenenza alla Rete dell'Alta Tecnologia Regionale e farne, inoltre, una pre-condizione per la stipula di accordi contrattuali tra un soggetto e la Pubblica Amministrazione (ulteriori dettagli).