Banner eventi

Presentazione dei risultati degli studi di geologia marina che svelano la migrazione dell'Homo sapiens dal continente alla Sicilia

Due anni di ricerche hanno impegnato, nello studio dei fondali e delle coste dello Stretto di Messina, ricercatori dell’ENEA, Università di Roma (La Sapienza), Palermo, Napoli (Federico II), Messina, Trieste, Australian National University, Canberra (Australia), Max Planck Institute, Lipsia (Germania), IAMC-CNR Napoli, ISPRA Roma.
Quando 17/09/2013
dalle 11:00 alle 13:30
Dove Roma
Persona di riferimento
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Un lavoro che ha visto l’integrazione delle competenze di esperti di alto livello in discipline diverse, come la neotettonica, la modellistica oceanografica, la geologia marina, la paleontologia.

Il risultato è una importante scoperta scientifica che getta nuova luce sulla presenza dell’Homo sapiens in Sicilia.  

Alla presentazione, che avrà luogo presso la sede ENEA di Roma, seguirà una conferenza stampa.
Intervengono:
Giovanni LELLI, Commissario ENEA
Vincenzo ARTALE, Responsabile Unità Tecnica Modellistica Energetica Ambientale ENEA
Fabrizio ANTONIOLI, Geomorfologo ENEA
GianMaria SANNINO, Oceanografo ENEA
Francesco Latino CHIOCCI, Prof. Geologia Marina, Sapienza Università di Roma
Maria Rita PALOMBO, Prof.ssa Paleontologia, Sapienza Università di Roma

PROGRAMMA
COMUNICATO STAMPA
GUARDA IL FILMATO!
STORIE DI RICERCA...E RIEMERSE IL PONTE SULLO STRETTO
Intervista a Fabrizio Antonioli (ENEA) e Maria Rita Palombo (Sapienza Università di Roma)

FondaleStrettoMessina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti
Contatti
Vecchio sito
Vecchio sito
Amministrazione Trasparente
Amministrazione Trasparente