Risparmiare energia

Energie rinnovabili ed efficienza energetica sono le parole d’ordine in un ciclo sostenibile dell’uso delle risorse, soprattutto nel settore agroindustriale. E tra le fonti rinnovabili, la bioenergia è quella più strettamente legata al territorio, in quanto si produce da biomasse, cioè dalla frazione biodegradabile di prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall’agricoltura, dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, comprese la pesca e l’acquacoltura, nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani. Attraverso il recupero e la valorizzazione di scarti e residui,la bioenergia concorre alla protezione dell’ambiente naturale e può facilitare il recupero e il ripristino di terreni marginali o degradati con l’introduzione di colture destinate alla produzione di biomassa. Nel 2013 produzione da bioenergie è stata pari a 17.090 GWh, il 36,9% in più rispetto al 2012, con un tasso di crescita medio annuo pari al 20,6% rispetto al 2000.

I nostri video