Display

Fusione e sicurezza nucleare

Energia: presentate nove proposte per il polo nazionale di ricerca sulla fusione

Si è chiusa con la presentazione di nove proposte la prima fase del percorso avviato da ENEA con il bando per ospitare la Divertor Tokamak Test facility (DTT), il più grande polo nazionale di ricerca sulla fusione nucleare che prevede investimenti per 500 milioni di euro. Alla scadenza del 31 gennaio hanno risposto presentando formale candidatura Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna con un sito in tandem con la Toscana, Lazio, Liguria (con due siti), Piemonte, Puglia e Veneto. “Adesso si apre la fase della valutazione, attraverso un percorso pubblico di massima trasparenza e partecipazione, per individuare l’area che, sulla base di criteri oggettivi e di analisi costi/benefici, presenta le migliori caratteristiche tecniche, scientifiche ed economiche”, sottolinea il presidente ENEA, Federico Testa

Energia: presentate nove proposte per il polo nazionale di ricerca sulla fusione - Leggi il resto

Salute: ENEA con statunitense Perma-Fix produrrà radiofarmaci per diagnosi e cura tumori

Alleanza italo-statunitense nel settore della medicina nucleare per la produzione di radiofarmaci, in grado di minimizzare gli effetti collaterali e tossicologici nella diagnosi e cura di patologie tumorali. L’accordo è stato firmato oggi a Roma dal fondatore di Perma-Fix Environmental Services, Lou Centofanti, e dal presidente di ENEA, Federico Testa.

Salute: ENEA con statunitense Perma-Fix produrrà radiofarmaci per diagnosi e cura tumori - Leggi il resto

Avviso per una selezione finalizzata alla scelta di un sito per l’insediamento dell’esperimento DTT (Divertor Tokamak Test).

In esito all’avviso per una selezione finalizzata alla scelta di un sito per l’insediamento dell’esperimento Divertor Tokamak Test facility (DTT), alla scadenza del 31 gennaio, ore 12, sono state presentate nove proposte da parte delle seguenti regioni: Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna con un sito in tandem con la Toscana, Lazio, Liguria (con due siti), Piemonte, Puglia e Veneto

Avviso per una selezione finalizzata alla scelta di un sito per l’insediamento dell’esperimento DTT (Divertor Tokamak Test). - Leggi il resto

Salute: ENEA e Istituto Superiore di Sanità a sistema con tecnologie e approcci innovativi

Valorizzare professionalità e competenze avanzate e trasferire soluzioni tecnologiche innovative efficaci e sostenibili al territorio, puntando alla salute e al benessere dei cittadini. È la sfida congiunta di ENEA e ISS, tema centrale dell’ultimo numero del magazine “Energia, ambiente e innovazione” dell’Agenzia, dedicato alla salute e presentato oggi a Roma

Salute: ENEA e Istituto Superiore di Sanità a sistema con tecnologie e approcci innovativi - Leggi il resto

Giornalisti: giornata di formazione ENEA-ODG sulle nuove sfide dell'energia

Giornata di formazione gratuita il prossimo 6 dicembre a Roma dal titolo “Le nuove sfide dell’energia: tecnologie, scenari, comunicazione”, organizzata dall’ENEA in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio. La partecipazione all’intera giornata dà diritto a 8 crediti ed è rivolta anche ai non giornalisti

Giornalisti: giornata di formazione ENEA-ODG sulle nuove sfide dell'energia - Leggi il resto

Fusione: il magnete più sofisticato al mondo comincia il suo viaggio verso ITER

Ha lasciato oggi la fabbrica della Spezia di ASG Superconductors il magnete più grande e sofisticato al mondo. Si tratta di numeri record sia per la bobina (TF Coils) che pesa 120 tonnellate e misura 9m in larghezza e 16m in lunghezza come per il trasporto, che ha utilizzato un Self Propelled Truck, mezzo radiocomandato a 24 assi che lo trasporterà fino all’imbarco sulla nave “Bremer Helena” verso Marghera, per ulteriori fasi di lavorazione. Dopo la fase di “incassamento” il TF Coil (magnete toroidale) proseguirà verso la sua destinazione finale, in Francia, per arrivare a Cadarache, sede del progetto ITER.

Fusione: il magnete più sofisticato al mondo comincia il suo viaggio verso ITER - Leggi il resto

Energia: 100 km di cavi superconduttori made in Italy per i progetti internazionali sulla fusione

Con una cerimonia alla presenza di esponenti delle istituzioni, del mondo scientifico e delle imprese si è conclusa oggi la fornitura internazionale di 100 chilometri di cavi superconduttori realizzati in Italia per gli impianti sperimentali per la fusione nucleare ITER e JT-60SA. Il progetto del valore di circa 60 milioni di euro ha come protagoniste due imprese high tech italiane – la Criotec Impianti Spa di Chivasso (Torino), specializzata in tecnologie e componenti in grado di operare a bassissime temperature, e la Tratos Cavi Spa di Pieve Santo Stefano (Arezzo), leader nella produzione di cavi elettrici e fibre ottiche – e l’ENEA con gli esperti del Laboratorio di Superconduttività specializzato nella ricerca sui materiali innovativi ad elevate proprietà conduttive per applicazioni scientifiche e industriali.

Energia: 100 km di cavi superconduttori made in Italy per i progetti internazionali sulla fusione - Leggi il resto

Industria: a Ecomondo lo "sportello imprese" con 500 tecnologie e servizi per l'innovazione ENEA

Una task force dell’ENEA specializzata nel trasferimento tecnologico al settore produttivo sarà per la prima volta a Ecomondo, con uno sportello operativo presso lo stand dell’Agenzia, dove le imprese, in particolare le PMI, potranno conoscere l'offerta tecnologica ENEA e valutare eventuali collaborazioni.

Industria: a Ecomondo lo "sportello imprese" con 500 tecnologie e servizi per l'innovazione ENEA - Leggi il resto

Energia: fusione, al via il "laboratorio diamanti" nel centro ricerche ENEA di Frascati

Un laboratorio all'avanguardia in grado di produrre con grande velocità diamanti sintetici necessari per monitorare le reazioni di fusione nucleare, ma anche per applicazioni in elettronica, industria estrattiva e radioterapia. È il nuovo “laboratorio diamanti”, una 'gioielleria' del tutto particolare appena inaugurata nel Centro ENEA di Frascati, leader in progetti internazionali come ITER per dimostrare la possibilità di riprodurre la reazione che avviene nel Sole e nelle stelle, per ottenere energia pulita, quasi inesauribile e a costi competitivi

Energia: fusione, al via il "laboratorio diamanti" nel centro ricerche ENEA di Frascati - Leggi il resto