News_home

Antartide: la stagione della ricerca non si interrompe con la fine della Campagna estiva
Si chiude oggi la 34a Campagna estiva del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), nel corso della quale sono stati portati avanti oltre 50 progetti scientifici grazie alla partecipazione di 212 tra ricercatori e tecnici provenienti da istituzioni di tutta Italia. Dopo la messa in sicurezza degli impianti e delle infrastrutture, l’ultimo gruppo ha lasciato la base “Mario Zucchelli” per rientrare in Nuova Zelanda a bordo della Nave cargo olandese “Happy Delta”.
Terremoti: da ENEA un approccio integrato per mettere in sicurezza il patrimonio storico-architettonico
Un sistema innovativo di osservazione della Terra dallo spazio per la stima dei volumi e l’analisi delle macerie, ma anche sopralluoghi per la verifica di agibilità dei beni culturali e delle criticità idro-geologiche, indagini “macrosismiche” per lo studio degli effetti del sisma sul costruito e pianificazione territoriale con la microzonazione sismica. Infine anche un medicamento brevettato dall’ENEA per la cura delle ferite, con proprietà cicatrizzanti, antibatteriche e antinfiammatorie. Sono questi gli interventi messi in campo dall’ENEA nell’ambito delle attività condotte come membro del Comitato Operativo del Dipartimento della Protezione Civile, a seguito degli eventi sismici che hanno colpito l’Italia centrale nel 2016-2017
Ambiente: alleanza ENEA - Confcommercio per la salvaguardia dell’economia del mare
Studio ENEA sul rischio inondazione in 21 porti italiani, con previsione di sollevamento del mare fino a oltre 2 metri al 2100
Sicurezza alimentare: ecco “Safefood”, il dispositivo laser portatile per controllo qualità del cibo
ENEA scende in campo contro le frodi alimentari con “Safefood”, il dispositivo laser portatile per lo screening rapido e affidabile della qualità del cibo che finisce sulle nostre tavole. Grazie al progetto “TECHEA” per il quale ENEA ha stanziato 1 milione di euro, nei laboratori di Frascati si sta lavorando a due prototipi: uno destinato alle attività ispettive di organi di controllo come i NAS dei Carabinieri e l’altro per i controlli di qualità nell’industria alimentare.
Energia: ENEA vince bando da 5 milioni della Regione Basilicata per lo sviluppo della bioraffineria e della chimica verde
Rafforzare le attività di ricerca e sviluppo di biocarburanti e di biolubrificanti innovativi, di biometano e syngas per applicazioni energetiche di frontiera. È questo l’obiettivo del progetto del valore di circa 10 milioni di euro, cofinanziato da ENEA e Regione Basilicata per potenziare ed ampliare la Piattaforma Integrata per la Bioraffineria e la Chimica Verde (PIBE) attiva presso il Centro ricerche ENEA di Trisaia (MT). L’ENEA ha infatti vinto un bando che prevede un contributo dalla Regione Basilicata di 5 milioni di euro nell’ambito del FESR BASILICATA 2014-2020 “Sostegno alle infrastrutture della ricerca considerate critiche/cruciali per i sistemi regionali”.
Industria: premio Confindustria-AISEM alle quattro PMI italiane più innovative
Sono quattro le PMI da tutta Italia che hanno ricevuto il “Premio Innovazione Confindustria-AISEM” durante la XX edizione della Conferenza Nazionale della Associazione Italiana Sensori e Microsistemi (AISEM), organizzata da ENEA, Università di Napoli “Federico II” e Confindustria Campania.
Ambiente: anche la base italiana in Antartide fa la differenziata
Un sistema che permette di differenziare, classificare e riutilizzare i rifiuti prodotti, trasformandoli da problema a risorsa e preservando l’ecosistema antartico. È il modello di economia circolare che ENEA applica presso la base italiana “Mario Zucchelli” in Antartide, basato sulla raccolta differenziata di plastica, tetrapak, vetro, cartone, rame, acciaio e residui organici in modo da ridurre al minimo l’utilizzo dell’inceneritore.
Dissesto idrogeologico: ENEA presenta modello innovativo per prevedere i rischi da ‘fiumi di fango’
Un team multidisciplinare di ricercatori ENEA ha messo a punto una metodologia innovativa che consente di prevedere intensità e percorso dei “fiumi di fango”, un tipo di frana dagli effetti particolarmente catastrofici, e individuare aree e infrastrutture a rischio. La novità della metodologia sta in un approccio basato sull’incrocio di dati geografici, storici e territoriali, ma anche su studi sul campo realizzati in occasione delle frane di Messina e su test di mitigazione del rischio realizzati in Afghanistan con finanziamenti della Banca Mondiale.
Salute: diagnosi oncologiche sempre più precoci grazie all'intelligenza artificiale
Realizzare un dispositivo medico innovativo e a basso costo per diagnosi sempre più precoci, precise e rapide dei tumori, attraverso una semplice analisi del sangue o delle urine: è questo l’obiettivo del progetto ADVISER, finanziato dalla Regione Lazio, al quale partecipano ENEA, la società di ingegneria informatica Kell srl (coordinatore), Consorzio ARES e Istituto Nazionale Biostrutture e Biosistemi
Efficienza energetica: seminari in giro per l'Italia per illustrare ecobonus e sismabonus
Promuovere la riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano spiegando al mondo delle professioni e alle imprese tutte le opportunità e il funzionamento dell’ecobonus e del sismabonus alla luce dell’ultima Legge di Bilancio. È l’obiettivo del ciclo di seminari tecnici gratuiti organizzati da ENEA, in collaborazione con la società Logical Soft, gli ordini professionali e gli atenei presenti sul territorio, che farà tappa in alcune delle principali città italiane tra cui Roma (19 febbraio), Bari (26 marzo), Torino (16 aprile), Cagliari (15 maggio), Padova (4 giugno).
Industria: aerospazio, al via progetto per aumentare qualità e ridurre costi della stampa 3D
Ridurre difetti, peso e costi di produzione della stampa 3D di materiali metallici per applicazioni aerospaziali. È questo l’obiettivo del progetto SIADD (Soluzioni Innovative per la qualità e la sostenibilità dei processi di ADDitive manufacturing), finanziato con 8 milioni di euro del Programma Operativo Nazionale (PON) “Ricerca e Innovazione 2014-2020”, con l’ENEA di Brindisi nel ruolo di socio del Distretto Tecnologico Aerospaziale (DTA) che mira a rafforzare la competitività del nostro sistema produttivo attraverso lo sviluppo di tecnologie chiave, il trasferimento tecnologico e la formazione.
Edilizia: al via sondaggio per migliorare le prestazioni energetiche degli edifici
Al via sondaggio rivolto agli operatori del settore edile sull’utilizzo del Building Information Modelling (BIM) per migliorare la performance energetica degli edifici durante l’intero ciclo di vita. Il BIM è il modello digitale delle caratteristiche fisiche e funzionali di un edificio durante l’intero ciclo di vita e consente a professionisti e tecnici di dialogare e di condividere i diversi processi relativi a costruzione, gestione, manutenzione e demolizione degli immobili riducendone i costi e l’impatto ambientale.
Efficienza energetica: linee guida per le diagnosi energetiche negli edifici pubblici
L'ENEA ha messo a punto le linee guida per le diagnosi energetiche negli edifici pubblici, con particolare riguardo a scuole e uffici. Duplice l’obiettivo: facilitarne l’esecuzione e organizzare i risultati in banche dati utili per eventuali confronti tra i fabbisogni energetici degli edifici esistenti e quelli di riferimento per la stessa destinazione d’uso. Il documento è stato realizzato nell’ambito del progetto ENEA “Energia e Sostenibilità per la Pubblica Amministrazione” (ES-PA)
ENEA ricorda Giuseppe Zamberletti
L’ENEA desidera ricordare la figura di Giuseppe Zamberletti per il suo impegno nel creare una moderna Protezione Civile in Italia. Nel corso della lunga collaborazione con ENEA, iniziata negli anni ’70 con il drammatico terremoto in Friuli e poi proseguita fino a tempi recenti, Zamberletti è stato una figura di riferimento per tutti coloro che conoscono le fragilità e i rischi ai quali è esposto il nostro territorio. La sua azione volta a dotare il nostro Paese di un programma nazionale di prevenzione dei rischi naturali è sempre stata improntata alla collaborazione fra istituzioni con il coinvolgimento delle massime competenze tecnico-scientifiche.
Ambiente: Antartide, un laboratorio sotto i ghiacci marini per studiare i cambiamenti climatici
Un laboratorio a 25,5 metri di profondità nelle acque gelide del Mare di Ross in Antartide per studiare i cambiamenti climatici attraverso i processi di crescita di alghe coralline e piccoli invertebrati. È questo l’obiettivo del progetto biennale “Ice-ClimaLizers”, coordinato dall’ENEA e realizzato nell’ambito della 34a spedizione italiana in Antartide, in collaborazione con due istituti del CNR (Scienze marine di Bologna e Ingegneria del mare di Genova), Istituto oceanografico di Sopot (Polonia), Università di Portsmouth e Museo di storia naturale di Londra (Regno Unito) e Università della Borgogna (Francia).
Moda: da ENEA nuovo standard di comunicazione digitale che taglia fino al 15 per cento i costi di produzione
Si chiama eBIZ 4.0 ed è un nuovo standard di comunicazione digitale per le aziende del settore moda che consente di ridurre fino al 15% i costi di produzione e facilita la creazione di nuove reti di impresa
Energia: ENEA firma contratto di assistenza tecnica all'Algeria da 8,2 milioni per efficienza e fonti rinnovabili
L'ENEA fornirà servizi di assistenza tecnica nei settori delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica in Algeria, quale membro del partenariato vincitore della gara bandita nel 2017 da EuropeAid, alla quale hanno partecipato 15 raggruppamenti
Innovazione: studio ENEA apre nuove prospettive per la produzione di gomma naturale
Uno studio ENEA, pubblicato sulla rivista internazionale BMC Genomics, apre nuove prospettive per la produzione anche in Europa della gomma naturale, una materia prima di particolare rilievo tecnologico e commerciale, insostituibile con quella di sintesi artificiale in numerose applicazioni
Ambiente: da un team tutto al femminile la prima rotatoria "antiallagamento" in città
Si chiama ROTH₂O ed è una rotatoria che facilita la viabilità urbana impedendo gli allagamenti improvvisi da eventi meteo estremi, grazie a un invaso interrato che può contenere fino a 70 metri cubi di acqua
Innovazione: nasce un polo di eccellenza internazionale su fusione e radiofarmaci nel centro ENEA del Brasimone
Creare un polo scientifico di eccellenza internazionale sulle tecnologie per la fusione e per la produzione di radiofarmaci destinati alla diagnosi e alla terapia dei tumori. È uno dei punti cardine del protocollo d’intesa tra Regione Emilia-Romagna, Regione Toscana ed ENEA firmato oggi nel sito del Brasimone, sull’Appennino tosco-emiliano, a 60 chilometri da Firenze e Bologna, con l’obiettivo di rilanciare e valorizzare il know-how e le grandi apparecchiature sperimentali presenti in questo centro altamente specializzato nell’innovazione e nella ricerca in campo nucleare, sviluppando una tecnologia sicura, pulita e sostenibile.