Accordo di collaborazione ENEA-Regione Lombardia

Approvazione elenchi dei progetti di dottorato

Regione Lombardia ed ENEA, nell’ambito delle rispettive finalità istituzionali, hanno sottoscritto il 9/04/2018 un Accordo di Collaborazione per l’attivazione, sviluppo e rafforzamento di laboratori di ricerca di ENEA in Lombardia e per la valorizzazione del capitale umano da collocare presso tali laboratori.

Tali azioni sono finalizzate ad incrementare e migliorare l’attrattività e l’integrazione nazionale ed internazionale del territorio lombardo in settori avanzati della ricerca e sviluppo, allo scopo di contribuire a migliorare le eccellenze del territorio e rafforzare la capacità di produrre innovazione, anche con il coinvolgimento degli attori del mondo accademico.

I tre laboratori ENEA sono:

  • un laboratorio ENEA sulle “Tecnologie della sostenibilità” (presso l’Università di Brescia), intesa come soluzioni innovative e approcci integrati per l’uso efficiente e la gestione sostenibile delle risorse e del territorio, attraverso proposte tecnologiche per la valorizzazione, in termini di economia circolare, dei materiali di recupero/riciclo da rifiuti o costituenti sottoprodotti quali, ad esempio, il riutilizzo di scorie derivanti prevalentemente da acciaierie; inerti derivanti da materiali di costruzione e demolizione e fanghi da depurazione;
  • un laboratorio ENEA sui “Materiali e processi industriali sostenibili 4.0 - MaPIS4.0” di ingegneria dei materiali (presso il Campus KmRosso dell’Università di Bergamo) per sviluppare soluzioni proprie di Industria 4.0 (e quindi con contenuti anche di meccatronica, informatica, interfaccia utente, ecc.). Il modello possibile di MaPIS4.0 è un laboratorio dinamico ove vengono realizzati via via “Moduli” successivi: i primi due Moduli attivabili sono quello dei “Ceramici” e quello “Additive Manufacturing” cui andranno ad aggiungersi, in una seconda fase, i Moduli “Stampa funzionale su Rullo continuo” e “Sistemi di analisi per processi industriali”;
  • un laboratorio ENEA sulle “Tecnologie per le Smart Cities” (presso il Campus KmRosso dell’Università di Bergamo) da creare per l’avvio di un “polo smart” al fine di creare una massa critica ricerca-industria sul tema delle tecnologie per le smart cities, su cui sta pesantemente investendo la Commissione Europea.

    Nello specifico, Regione Lombardia ed ENEA intendono promuovere l'alta formazione e la crescita tecnico-professionale dei ricercatori italiani anche attraverso l'assegnazione di borse di dottorato di ricerca di durata triennale, nonché promuovendo e realizzando, sulla base di appositi Accordi sottoscritti con le Università interessate, corsi di dottorato di ricerca anche con il coinvolgimento di altri attori dell'ecosistema dell'innovazione.

    La Regione Lombardia ha emanato un avviso per bandire 19 borse di studio per dottorato di ricerca con parziale cofinanziamento da parte delle Università della Regione interessate, che dovranno essere svolti presso le Università e presso i laboratori ENEA sopra indicati, ma potranno altresì avere l'opportunità di usufruire di periodi di formazione presso i Centri ENEA di Faenza, Casaccia, Bologna ed Ispra.

    Accordo di collaborazione ENEA-Regione Lombardia

     

    archiviato sotto: