Call per la partecipazione di giornalisti alla XXXV Spedizione Italiana in Antartide

Scadenza presentazione domande: 30 giugno 2019

CALL PER LA PARTECIPAZIONE DI UN GIORNALISTA ALLA XXXV SPEDIZIONE ITALIANA IN ANTARTIDE LUOGO PRIVILEGIATO PER OSSERVARE LA TERRA
(10 giorni sul Plateau Antartico)

Call per la partecipazione di un giornalista (e un operatore a discrezione della testata) alla XXXV Spedizione Italiana del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), finanziato dal MIUR e attuato dal CNR per il coordinamento scientifico e dall’ENEA per la programmazione e l’organizzazione logistica delle Spedizioni.

CallGiornalistiAntartide.jpgNel corso della XXXV Spedizione Italiana in Antartide (ottobre 2019 - febbraio 2020) il PNRA offre ospitalità a un giornalista (e un operatore) per realizzare servizi filmati sulle attività degli Osservatori Scientifici presenti sul plateau antartico c/o la Stazione italo-francese Concordia e sulle attività logistiche e scientifiche più in generale.

Il giornalista prescelto sarà impegnato nel mese di novembre 2019, per un periodo massimo di 15 giorni (viaggi da/per l’Italia esclusi), indicativamente a partire dall’8 novembre*. La partecipazione sarà comunque subordinata alla conferma della disponibilità da parte del PNRA.

Lo scopo divulgativo della Call presuppone la più ampia copertura mediatica finalizzata alla diffusione delle attività di ricerca scientifica italiana in Antartide. Una commissione CNR-ENEA, costituita dai responsabili della comunicazione e delle attività tecnico-scientifiche antartiche, selezionerà le candidature.

Le domande di partecipazione dovranno essere sottoscritte e inviate per posta elettronica all’indirizzo bando-media.pnra@cnr.it dove dovranno pervenire entro e non oltre il 30 giugno 2019, corredate da un piano editoriale vincolante che specifichi tutti gli spazi media che il giornalista si impegna ad assicurare.

Nella valutazione delle domande si terrà conto dei seguenti requisiti:  la copertura giornalistica prevista dal piano editoriale presentato dai candidati, l’autorevolezza delle testate (con priorità a reti televisive) e degli spazi media coperti, i dati di diffusione/contatti/audience degli stessi, la multimedialità della copertura assicurata e quindi la realizzazione di servizi mirati a varie tipologie di mezzi (tv, radio, carta stampata di diversa periodicità, siti internet, blog, social network, ecc.) e l’uso di nuove tecnologie (es: droni). Per i freelance è necessario che il piano editoriale sia confermato dalle lettere di accredito dei Direttori responsabili delle testate su cui si basa la proposta.

Le condizioni estreme che possono verificarsi in Antartide richiedono inderogabilmente un buono stato di salute generale, che sarà verificato da un’apposita commissione medica.

Si precisa che resteranno a carico del candidato: le spese per la suddetta visita di idoneità sanitaria, presso l’Istituto di Medicina Aerospaziale dell’A.M. (sedi Milano o Roma); la copertura assicurativa contro infortuni, malattie e responsabilità civile; il viaggio aereo per/da il porto australe di Hobart (Tasmania) o Christchurch (Nuova Zelanda); il soggiorno in Tasmania o Nuova Zelanda in attesa del trasferimento verso il continente antartico (in genere 1-2 gg).

Tutto il materiale prodotto dovrà essere messo a disposizione del PNRA per gli usi istituzionali e fornito secondo le modalità che verranno comunicate in seguito da ENEA e CNR, che si riservano di dare precise indicazioni riguardo alla citazione degli enti coinvolti.

Il trattamento dei dati avviene, nel rispetto della vigente normativa, esclusivamente per le finalità della selezione.

 

ALLEGATI:

 


* Le date sono indicative e sono subordinate alla pianificazione definitiva e alle condizioni meteo