Banner EAI

Assetto geomorfologico dell’area marina di Sinuessa ed ipotesi di fruizione sostenibile

Studio geomorfologico dell’area costiera di Sinuessa (Golfo di Gaeta) che ha consentito di individuare l’approdo di epoca romana di  Sinuessa; la ricostruzione dell’evoluzione geomorfologica e tettonica recente dell’area ha reso possibile l’individuazione delle cause della  sommersione dell’approdo. L’intenso sviluppo insediativo che oggi caratterizza il tratto di litorale prospiciente l’area spinge a sviluppare un sistema di gestione integrato volto alla valorizzazione dell’area

Geomorfologia Sinuessa
(download pdf)
di Micla Pennetta, Carlo Donadio e Corrado Stanislao - Università degli Studi di Napoli Federico II,  Dipartimento di Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse - , Renata Valente - Seconda Università degli Studi di Napoli, Dipartimento di Ingegneria Civile, Design, Edilizia, Ambiente - , Raffaella Nappi - Autorità di Bacino Nazionale Liri-Garigliano e Volturno

DOI 10.12910/EAI2016-056

 

Questo contributo è mosso dall’esigenza di comprendere l’ambiente marino-costiero dell’area di Sinuessa (Campania settentrionale), ricostruendone l’evoluzione geomorfologica e la tettonica recente, al fine di riqualificare e rendere fruibile un territorio intensamente modificato dall’attività antropica.

L’area in oggetto di studio è ubicata in un tratto di mare del Golfo di Gaeta (Campania, Italia meridionale) in corrispondenza della terminazione occidentale della dorsale carbonatica del Monte Massico. Il Golfo è delimitato nell’entroterra dai rilievi carbonatici dei Monti Aurunci e dei Monti di Caserta, che attraverso sistemi di faglie dirette, creano le condizioni di sviluppo delle piane costiere del Fiume Garigliano, al cui margine sudoccidentale si individua l’area in studio, e del Fiume Volturno …