Banner EAI

Il progetto COBRA e il recupero degli affreschi nel cupolino di San Costanzo a Ronciglione

Il progetto COBRA, promosso dall’ENEA e finanziato dalla Regione Lazio, ha come obiettivo lo sviluppo e la diffusione di metodi, tecnologie e strumenti avanzati per la conservazione dei beni culturali, basati sull’applicazione di radiazioni e di tecnologie abilitanti. Nell’articolo viene illustrato il primo caso di studio, che riguarda gli affreschi sulla cupola di San Costanzo a Ronciglione, in provincia di Viterbo

Progetto COBRA
(download pdf)
di Roberta Fantoni, Luisa Caneve, Massimo Francucci, Massimiliano Guarneri, Valeria Spizzichino, Franca Persia, Angelo Tatì - ENEA -, Maria Fernanda Falcon Martinez, Chiara Giuffrida, Francesca Scirpa, Adriana Adelmann - Restauratrici - , Alessandro Zanini, Laura Bartoli - El.En. SpA

DOI 10.12910/EAI2016-050

 

Nell’ambito della Legge Regionale 13/2008 nel 2014, la Regione Lazio ha presentato un bando per l’innovazione tecnologica al quale l’ENEA ha partecipato con successo proponendo il progetto COBRA, dedicato allo sviluppo e diffusione di metodi, tecnologie e strumenti avanzati per la COnservazione dei Beni culturali, basato sull’applicazione di Radiazioni e tecnologie Abilitanti. I principali obiettivi di questo progetto riguardano lo sviluppo di dimostratori per gli end user nel settore della conservazione dei beni culturali e la dimostrazione e promozione delle tecnologie innovative su cui questi dispositivi si basano. Fra le tecnologie proposte dall’ENEA, in COBRA rientrano quelle basate sull’impiego della radiazione laser sia per le diagnostiche non invasive su superfici dipinte sia per il restauro delle medesime mediante tecniche di pulitura selettiva. Per quest’ultima tipologia di azioni all’ENEA si è affiancata la El.En. SpA con la sua riconosciuta esperienza nella realizzazione di sistemi laser dedicati  …