Un mondo (bio)-diverso: l’agrobiodiversità in un mondo che cambia

Nell'ambito di Expo Milano 2015, il 6 maggio presso l'Auditorium di Cascina Triulza, Federica Colucci, ricercatrice ENEA, discuterà del ruolo degli agricoltori quali attori di una produzione salubre, fra mercato e società. Scopo dell'evento, organizzato dal CNR, è quello di approfondire l’interazione dei fattori che influenzano il mutamento dell’agrobiodiversità e comprendere la complessità delle relazioni esistenti tra le varie discipline attinenti al suo studio.
Cosa
  • Expo 2015
Quando 06/05/2015
dalle 10:30 alle 17:30
Dove MIlano - Auditorium di Cascina Triulza
Persona di riferimento
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

La selezione delle varietà e la trasformazione dei prodotti che mangiamo sono influenzate da differenti attori quali agricoltori, allevatori, nutrizionisti, economisti, esperti di sicurezza alimentare o di politiche agrarie, ecc. Tuttavia, il consumatore non ha percezione diretta dei fattori che compongono la filiera, né della quantità di conoscenze che è implicita nel cibo né delle implicazioni etiche che le proprie scelte hanno sulla disponibilità delle risorse genetiche sul lungo termine.

Quale la relazione fra biodiversità e dieta umana? Perchè è in pericolo la connessione fra biodiversità e tradizione? Quali le relazioni tra l’uomo e l’agrobiodiversità? Può la biodiversità aiutare a rendere la nostra dieta sostenibile? Esistono esempi di reintroduzione delle varietà tradizionali perdute?

Questi i principali quesiti e i punti di vista della scienza e della ricerca, senza le quali non è possibile immaginare un mondo futuro (bio) diverso.

PROGRAMMA

La Cooperazione italiana ad EXPO 2015 e l’Anno Europeo per lo Sviluppo vede l'ENEA attivamente coinvolta in diverse iniziative.

archiviato sotto: