ENEA e Confindustria Basilicata organizzano a Potenza il convegno “Il sistema dei titoli di efficienza energetica: un’importante opportunità di finanziamento per le imprese”

13 novembre 2012

news.jpg

Si apre oggi a Potenza, presso la Sala Convegni di Confindustria Basilicata il convegno “Il sistema dei titoli di efficienza energetica. Un’importante opportunità per le imprese”, organizzato da ENEA, Unità Tecnica Efficienza Energetica - Ufficio Territoriale di Potenza e da Confindustria Basilicata.

Attualmente i titoli di efficienza energetica (TEE), chiamati anche “certificati bianchi”, sono il mezzo più importante a disposizione delle imprese per finanziare gli interventi che fanno risparmiare energia. Attraverso il meccanismo dei certificati bianchi, infatti, è possibile, a fronte di un intervento in azienda di miglioramento dell’efficienza energetica, ottenere un contributo finanziario con cui coprire in tutto o in parte le spese di realizzazione.

L'ENEA gestisce, per conto dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas,  l'istruttoria delle proposte per l'ottenimento dei certificati bianchi. Il complesso sistema di accesso ai certificati bianchi richiede un continuo aggiornamento e confronto tra i vari attori interessati: la finalità del seminario è proprio di mettere in evidenza e di illustrare i vantaggi e le opportunità che i TEE possono rappresentare per le imprese presenti sul territorio  della Basilicata.

L’incontro di oggi si inserisce nelle attività di cooperazione previste nel Protocollo d’intesa sottoscritto da ENEA e  Confindustria.

I TEE, che possono essere commercializzati, sono emessi dal GME – Gestore dei mercati energetici, previa autorizzazione dell’AEEG -Autorità per l’energia elettrica e il gas, per certificare la riduzione dei consumi conseguita attraverso l’effettiva realizzazione degli interventi e dei progetti di efficientamento.

Ogni anno per decreto sono fissati gli obiettivi di risparmio obbligatori per i distributori di energia elettrica e per le imprese distributrici di gas naturale: sono questi i cosiddetti ‘soggetti obbligati’ che possono conseguire i propri obiettivi di incremento di efficienza energetica sia attraverso la diretta realizzazione di progetti, col conseguente riconoscimento dei TEE, che  acquistando TEE da altri soggetti ‘volontari’ operanti sul mercato, come le imprese che abbiano nominato un Energy Manager, le società di servizi energetici e aziende distributrici non obbligate.

 

Programma

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE