Energia, Ambiente e Innovazione

Energia, Ambiente e Innovazione è la rivista dell’ENEA. A cadenza trimestrale, si propone di offrire una informazione autorevole sugli sviluppi della ricerca scientifica e sulle sue applicazioni nei settori delle nuove tecnologie, dell’energia, dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile. La Rivista è organizzata in fascicoli monografici su tematiche di attualità o sui grandi temi della cultura scientifica.

 

Novità

Cover.jpg

Fascicolo 3/2018 - "Cooperazione Internazionale"

Il numero affronta un tema non facile per una Agenzia, abituata a confrontarsi più con temi tecnologici, energetici e di sostenibilità piuttosto che con argomenti maggiormente attinenti alla politica. Cionondimeno l’ENEA spende, e spenderà in futuro, energie per dare il suo contributo su alcuni temi della cooperazione internazionale sui quali può contribuire fattivamente: la povertà energetica, i disastri ambientali e le opzioni per uno sviluppo sostenibile attuato anche attraverso la cooperazione internazionale. Nella Rivista si cerca di comprendere tutto ciò dando voce sia ai protagonisti pubblici della cooperazione sia a quelli privati, senza trascurare la voce dei Paesi oggetto degli interventi, tenendo conto del fattore partecipazione che, almeno nelle intenzioni, dovrebbe impedire interventi ambientalmente, culturalmente ed economicamente non sostenibili, in accordo con il dettato delle Nazioni Unite e della Unione Europea.

Copertina-Low-carbon.jpg

Fascicolo 2/2018 - "Decarbonizzazione"

Il numero è dedicato alla Decarbonizzazione, ovvero la riduzione progressiva dell’utilizzo dei combustibili fossili nella produzione di energia. Gli obiettivi della Decarbonizzazione, fissati sia a livello nazionale che a livello internazionale, sono di ridurre entro il 2020 e il 2050 le emissioni di gas climalteranti portandoli ai livelli compatibili con la protezione dell’ambiente. Il loro raggiungimento non è detto che sia neutro. Il numero si propone di analizzare gli impatti della Decarbonizzazione attraverso gli interventi di eminenti personalità del mondo della ricerca, del mondo delle Associazioni che trattano di energia e del mondo della produzione. L’intervista iniziale a Mauro Petriccione, direttore della Climate Action della Commissione Europea, illustra la linea comunitaria. In Punto & Contropunto vi è uno stimolante confronto tra Giovanni Battista Zorzoli e Alberto Clô sulle possibilità che ha il Paese di raggiungere gli obiettivi prefissati. Nella rubrica Quadro Internazionale vengono analizzate le problematiche con un taglio che attraversa i confini dell’Italia, mentre in Spazio Aperto sono affrontati temi di grande attualità. Il numero si chiude con un interessante articolo sulla mobilità sostenibile.

Copertina-Economie.jpg

Fascicolo 1/2018 - "€conomie"

Il numero, il più ponderoso degli ultimi due anni, è dedicato alle “economie” e cerca di mettere insieme i vari aspetti e anche le varie “visioni” che l’economia ha dell’ambiente. Nella sezione Focus troviamo 20 interventi, che spaziano su temi connessi all’economia ambientale, dalla definizione di bene comune, alle opportunità dell’industria 4.0, alla valutazione economica dei sistemi tecnologici complessi fino all’economia circolare. Nella parte internazionale, che si apre con un’analisi della Strategia Energetica Nazionale, viene dato spazio alle politiche dei territori, tema ripreso in Spazio Aperto con un articolo sui beni culturali. Altro importante tema trattato in Spazio Aperto riguarda il ruolo delle donne nella Clean Energy, che riporta un’indagine ENEA nell’ambito di un Progetto IEA. Punto & Contropunto è dedicato al mondo del lavoro con un interessante confronto tra CGIL e Confindustria sulle opportunità occupazionali offerte dalla Green Economy, mentre la rubrica Cosa succede in città descrive una interessante esperienza di rigenerazione urbana a Torino.