Beach litter ed ecosistemi dunali nell’Adriatico centrale

Il fenomeno del beach litter non è al momento sufficientemente studiato e sono ancora poco note le caratteristiche di composizione, accumulo e provenienza dei rifiuti spiaggiati. I risultati di uno studio compiuto in tre siti dell’Adriatico centrale

Maria Carla de Francesco, Simona Cappiello, Maria Laura Carranza e Angela Stanisci, Dip. Bioscienze e Territorio, Università degli Studi del Molise

DOI 10.12910/EAI2018-025

 

Beach-litter.jpg
(download pdf)
L’accumulo di rifiuti spiaggiati (beach litter) è una problematica molto diffusa e quanto mai attuale lungo le spiagge del Mediterraneo e costituisce una minaccia per l’integrità degli ecosistemi dunali con conseguenze economico-ambientali importanti. Ciò nonostante il fenomeno del beach litter non è al momento sufficientemente studiato e sono ancora poco note le caratteristiche di composizione, accumulo e provenienza dei rifiuti spiaggiati. Il presente contributo indaga la problematica del beach litter in alcuni siti Natura 2000 ed LTER della costa sabbiosa del Mare Adriatico centrale (Abruzzo, Molise). I dati sono stati raccolti durante gli anni 2014-15 utilizzando un protocollo metodologico standardizzato a scala europea. I rifiuti vengono raccolti lungo transetti e vengono classificati in base alla dimensione, il materiale, la provenienza e la galleggiabilità. Il materiale spiaggiato è costituito principalmente da plastica e polistirolo e proviene principalmente dalle attività di pesca, seguito dall’uso alimentare e igienico-sanitario. Si osserva inoltre un accumulo persistente di elementi di plastica e polistirolo sulla macchia mediterranea a ginepro coccolone, che è un habitat di interesse comunitario prioritario (EC 2250*) e ambiente preferenziale della specie di interesse conservazionistico Testudo hermanni. Le conoscenze sulla distribuzione dei rifiuti in ambiente naturale offre le basi per l’individuazione di strategie gestionali integrate utili a mitigare l’impatto del beach litter sulla biodiversità e sul valore ricreativo e socio-economico delle coste sabbiose. …