La nuova politica spaziale europea: la missione operativa CO2

La Commissione Europea, nell’ambito del Programma Copernicus per l’osservazione della Terra, sta progettando una missione satellitare per il monitoraggio della CO2 antropogenica, per valutare le grandi sorgenti di emissioni (complessi industriali, centrali elettriche, aree urbane). L’utilizzo delle osservazioni satellitari di gas serra intende verificare le quantità di emissioni a livello nazionale e globale, identificando i gap informativi presenti nei dati finora disponibili. La missione CO₂ comporta un’enorme quantità di investimenti sia in risorse tecnologiche che umane, ma la creazione di una piattaforma integrata dei dati avrà ricadute positive sui servizi di pubblico interesse e come strumenti per valutazione delle politiche ambientali

Giulia Tresca e Andrea Taramelli, Scuola Universitaria Superiore Pavia; Riccardo  De Lauretis e Roberta Vigni , Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA)

DOI 10.12910/EAI2018-045

 

La-nuova-politica-spaziale-europea.jpg
(download pdf)
La Commissione Europea, dal 2015, in previsione della COP-21, nel quadro delle prospettive di sviluppo del Programma per l’osservazione della Terra Copernicus, ha iniziato a raccogliere informazioni e realizzare studi propedeutici a verificare la possibilità e l’utilità di sviluppare una missione satellitare e un servizio operativo ad essa correlata, per il monitoraggio della CO2 antropogenica e, specificamente mirata a consentire una valutazione più efficace delle large point emission sources (grandi sorgenti puntiformi di emissioni), come i grandi complessi industriali, le centrali elettriche e le aree urbane. Questa attività ha avuto un obiettivo focalizzato soprattutto a determinare se vi sia un impatto della CO2 sui macro e micro sistemi della Terra e, in particolare, quanto possa essere cruciale questo impatto. L’intero lavoro è stato supportato sviluppando e utilizzando il modello teorico per prevedere i cambiamenti e i comportamenti plausibili in futuro.  …