La vertical farm negli edifici dismessi: ARKEOFARM

Un capannone industriale, una ex-fabbrica, un sito di archeologia industriale sono il luogo ideale per installare un innovativo sistema di vertical farming (ARKEOFARM) che darà a queste strutture una nuova destinazione d’uso a fini produttivi e consentirà la loro riqualificazione e rivalorizzazione ambientale, economica e funzionale.

La struttura esistente, opportunamente coibentata, funge da involucro per l’ARKEOFARM. Al suo interno è inserito un impianto per coltivazioni orticole intensive, con sviluppo multipiano verticale. L’impianto impiega tecniche idroponiche avanzate in un ambiente chiuso e climatizzato, con illuminazione artificiale integrale a LED. In funzione della superficie coltivata, l’impianto può essere ad alta automazione ovvero tutte le operazioni dalla semina, alla raccolta, al confezionamento avvengono con sistemi automatici o robotizzati.

Nella realtà locale dove è collocata, l’ARKEOFARM genera un importante indotto economico e stimola la creazione di un distretto agro-alimentare avanzato oltre a rappresentare una preziosa opportunità di diversificazione e di apertura di nuovi mercati.