Display

Comunicati e News

Energia: online “Pianeta Idrogeno”, lo Speciale ENEA su protagonisti, scenari e tecnologie

In Italia lo sviluppo di una filiera dell’idrogeno potrà creare fino a 500 mila nuovi posti di lavoro nei prossimi 30 anni, puntando su neutralità tecnologica, valorizzazione delle diverse tecnologie e ricerca e innovazione come asset strategici. È quanto emerge dallo speciale ENEA Pianeta Idrogeno - online da oggi sul sito eai.enea.it - un viaggio-inchiesta fra i protagonisti del settore, tra i quali la Commissaria Ue alla Ricerca e all’Innovazione Marya Gabriel, il Presidente del Gruppo Tecnico di Confindustria per l’energia Aurelio Regina, gli amministratori delegati di Enel Francesco Starace, di Eni Claudio Descalzi, di Snam Marco Alverà e di RSE Maurizio Delfanti, il Direttore generale per la politica industriale, l’innovazione e le PMI del Ministero dello Sviluppo Economico, Mario Fiorentino, il vicepresidente di H2IT Luigi Crema e il Managing Partner and CEO di The European House – Ambrosetti, Valerio De Molli.

Energia: online “Pianeta Idrogeno”, lo Speciale ENEA su protagonisti, scenari e tecnologie - Leggi il resto

Ambiente: dalla ricerca italiana nuove metodologie per mappare i fondali marini

Innovative tecnologie di osservazione da remoto permetteranno di studiare spiagge e fondali marini per mitigare gli effetti dell’erosione costiera e migliorare la ricettività turistica. È quanto emerge dalle ricerche condotte da un team multidisciplinare di ricercatori ENEA, ISPRA, CNR e IUSS su un tratto del litorale del Parco Nazionale del Circeo tra Latina e Sabaudia, nel Lazio. Si tratta di studi pubblicati sulla rivista internazionale Remote Sensing e basati su una nuova metodologia che combina tecniche di telerilevamento con sensori aerei ad alta risoluzione (LiDAR - Light Detection and Ranging) e misure in situ per la calibrazione e la verifica dei dati acquisiti.

Ambiente: dalla ricerca italiana nuove metodologie per mappare i fondali marini - Leggi il resto

Energia: al via progetto Ue per finanziare edilizia sostenibile nel Terzo Settore

Finanziare ristrutturazioni edilizie sostenibili nel Terzo Settore grazie ad uno strumento innovativo che consentirà di accelerare la transizione ecologica e contrastare la povertà energetica. È l’obiettivo del progetto europeo SER-Social Energy Renovations, cui partecipano, per il nostro Paese CGM Finance, Politecnico di Milano, ENEA e Fratello Sole, società consortile di enti no profit impegnata nel contrasto alla povertà energetica; gli altri partner sono la società spagnola GNE Finance, capofila del progetto, Secours Catholique-Caritas France e la filiale bulgara della società Econoler.

Energia: al via progetto Ue per finanziare edilizia sostenibile nel Terzo Settore - Leggi il resto

Beni culturali: al via il progetto ShareArt per "misurare" il gradimento delle opere d’arte con l’intelligenza artificiale

È stato presentato oggi a Bologna il progetto ShareArt che vede ENEA e Istituzione Bologna Musei collaborare per monitorare il gradimento e le modalità di fruizione delle opere d’arte da parte dei visitatori, grazie ad applicazioni di intelligenza artificiale e big data.

Beni culturali: al via il progetto ShareArt per "misurare" il gradimento delle opere d’arte con l’intelligenza artificiale - Leggi il resto

Arte: dall'"archivio" ENEA tre batteri per il restauro delle opere di Michelangelo

Sono stati selezionati fra i 1.500 microorganismi della collezione ENEA, i tre ceppi batterici utilizzati per il restauro dei capolavori di Michelangelo nella Sagrestia Nuova delle Cappelle Medicee, a Firenze. Un intervento di biopulitura, anche citato in prima pagina dal New York Times, che ha visto all’opera un team tutto femminile di ricercatrici e restauratrici, supportato da una squadra di ‘batteri-pulitori’, utilizzati per eliminare le chiazze scure che ricoprivano i monumenti funebri di Lorenzo de’ Medici, duca d’Urbino, e di Giuliano de’ Medici, duca di Nemours.

Arte: dall'"archivio" ENEA tre batteri per il restauro delle opere di Michelangelo - Leggi il resto

Dimissioni del Presidente ENEA

Il Presidente dell’ENEA, prof. Federico Testa ha da poco trasmesso le sue dimissioni al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani. “Purtroppo – scrive Testa – problemi personali mi impediscono di continuare a garantire il livello d’impegno che ho avuto in questi anni e sono convinto che, in un momento come questo, sia doverosa, soprattutto nei ruoli operativi, una dedizione assoluta per affrontare le sfide che abbiamo davanti”.

Dimissioni del Presidente ENEA - Leggi il resto

Giornata Mondiale Oceani: da ENEA nuovo modello climatico per il Mediterraneo

In occasione dell’odierna Giornata Mondiale degli Oceani, ENEA presenta un innovativo modello per proiezioni climatiche ad alta risoluzione dell’area mediterranea. Si chiama ENEA-RegESM ed è in grado di simulare le dinamiche atmosfera-oceano in relazione con i processi fisici e biologici che avvengono sulla superficie terrestre, come flussi di calore, assorbimento di CO2 da parte degli ecosistemi terrestri e ciclo idrologico.

Giornata Mondiale Oceani: da ENEA nuovo modello climatico per il Mediterraneo - Leggi il resto

Energia: Analisi ENEA, ripartono i consumi (+1,5%) ma anche le emissioni (+0,2%)

Ripartono i consumi di energia dopo il calo record del 2020 (-10%) causato dalla pandemia da Covid-19: grazie alla forte crescita di marzo (+15%), nel I trimestre 2021 la domanda segna un +1,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nonostante i cali di gennaio e febbraio (-4% ciascuno). Tuttavia, anche se nel periodo aprile-giugno è ipotizzabile una crescita a due cifre, per il 2021 si stima un recupero di solo un terzo dei consumi ‘persi’ nel 2020. È quanto emerge dall’ultimo numero dell’Analisi trimestrale del sistema energetico nazionale dell’ENEA che evidenzia anche il netto peggioramento (-18% nel I trimestre 2021 rispetto al IV trimestre del 2020) dell’indice della transizione energetica ISPRED che monitora sicurezza, prezzi e decarbonizzazione.

Energia: Analisi ENEA, ripartono i consumi (+1,5%) ma anche le emissioni (+0,2%) - Leggi il resto