Display

Comunicati e News

Giornata Mondiale della Terra: da ENEA microbi ‘benefici’ al servizio di agricoltura e ambiente

“Riparare la Terra” con l’aiuto di microbi ‘benefici’, in grado di migliorare la resa e la qualità delle colture, ma anche di contrastare l’impoverimento dei suoli, bonificare terreni contaminati e ridurre l’utilizzo di acqua, fertilizzanti e pesticidi. In occasione della Giornata Mondiale della Terra 2021, dal titolo “Restore Our Earth” (ripariamo la Terra), l’ENEA ha presentato i risultati di tre progetti che prevedono l’utilizzo di comunità di microrganismi, per la rigenerazione sostenibile dei suoli. Ad oggi, infatti, circa 1/4 della superficie terrestre è già stata danneggiata e ogni anno vengono persi oltre 24 miliardi di tonnellate di terreno fertile, causando la perdita di produttività di circa il 25% della superficie globale.

Giornata Mondiale della Terra: da ENEA microbi ‘benefici’ al servizio di agricoltura e ambiente - Leggi il resto

Tecnologia: premio internazionale a tre ricercatori ENEA per studio su impulsi elettromagnetici

Tre ricercatori ENEA sono tra i vincitori del prestigioso premio “Editor-in-Chief Choice Award 2020” per il miglior articolo pubblicato lo scorso anno sull’autorevole rivista scientifica High Power Laser Science and Engineering, pubblicata dalla Cambridge University Press, insieme con la Chinese Laser Press.

Tecnologia: premio internazionale a tre ricercatori ENEA per studio su impulsi elettromagnetici - Leggi il resto

Ambiente: al via progetto per migliorare qualità dell’aria in città con la vegetazione

Fornire dati e informazioni affidabili sugli effetti della vegetazione su qualità dell’aria e temperature in città. Questo è l’obiettivo del progetto europeo VEG-GAP, coordinato da ENEA e finanziato con 1 milione di euro dal Programma LIFE, che metterà per la prima volta a disposizione delle pubbliche amministrazioni linee guida e piattaforme informative, in grado di fornire dati sull’efficienza della vegetazione nel mitigare l’inquinamento atmosferico insieme alla temperatura.

Ambiente: al via progetto per migliorare qualità dell’aria in città con la vegetazione - Leggi il resto

Innovazione: ENEA e ANGI sottoscrivono partnership strategica

I presidenti dell’ENEA Federico Testa e dell’Associazione Nazionale Giovani Innovatori (ANGI) Gabriele Ferrieri hanno sottoscritto un protocollo d’intesa strategico con l’obiettivo di sviluppare progetti di eccellenza nel campo della transizione ecologica a favore di imprese, PA e i principali stakeholder dell’innovazione in Italia.

Innovazione: ENEA e ANGI sottoscrivono partnership strategica - Leggi il resto

Salute: diabete, sensori low cost per misurare il glucosio nel sangue

Un processo innovativo per produrre in modo economico e su larga scala sensori di precisione utilizzati nelle “striscette” per misurare il glucosio nel sangue nei diabetici, ma anche nei dispositivi antitaccheggio o per misurare la concentrazione degli inquinanti nell’acqua o nella frutta. Lo ha brevettato ENEA ottimizzando le fasi di assemblaggio e di accoppiamento di strati nanodimensionati su elettrodi stampati.

Salute: diabete, sensori low cost per misurare il glucosio nel sangue - Leggi il resto

Imprese: due strumenti innovativi per la comunicazione ambientale di prodotto

Si chiamano PEFStarter e Life Cycle Communication Tool e sono due nuovi strumenti ideati per supportare le imprese nella misurazione, valutazione e corretta comunicazione dell’impatto ambientale dei loro prodotti. L’obiettivo è di favorire l’adozione dell’impronta ambientale PEF (Product Environmental Footprint), promossa dalla Commissione europea per “certificare” l’affidabilità dei green claim, le affermazioni sul minore impatto ambientale di prodotti o servizi, evitando quindi il cosiddetto green washing, ovvero le informazioni ingannevoli sulle loro reali qualità ambientali

Imprese: due strumenti innovativi per la comunicazione ambientale di prodotto - Leggi il resto

Energia: € 85 milioni di contratti e 6 nuovi soci per il progetto italiano sulla fusione DTT

Hanno superato quota 85 milioni di euro le gare vinte per la realizzazione del progetto italiano per la fusione nucleare, il Divertor Tokamak Test (DTT), promosso da ENEA, Eni e Consorzio CREATE. In questi mesi, inoltre, la compagine azionaria della DTT Scarl, la società che dovrà realizzare questa facility sperimentale unica al mondo, si è ampliata con l’ingresso di sei nuovi soci - INFN, Consorzio RFX, Politecnico di Torino, Università della Tuscia, Milano Bicocca e Roma Tor Vergata – cui a breve si affiancherà il CNR. L’investimento complessivo è di oltre 600 milioni di euro, di cui 250 milioni grazie ad un prestito BEI, la Banca Europea degli Investimenti, che lo ha inserito tra i Progetti Strategici, tenuto conto delle ricadute stimate per un fattore 4, oltre 2 miliardi di euro e la creazione di circa 1.500 nuovi occupati.

Energia: € 85 milioni di contratti e 6 nuovi soci per il progetto italiano sulla fusione DTT - Leggi il resto