Cluster
  • CHIMICA VERDE
  • ENERGIA
Codice ATECO
A01, C20

Tecnologia ENEA

COLTURE DI MICROALGHE PER LA CHIMICA VERDE, LA BIOENERGIA E LA PRODUZIONE DI INTEGRATORI ALIMENTARI


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

5÷6

Aspetti innovativi e relativi benefici

Sistemi innovativi semplificati per la realizzazione di coltivazioni microalgali in laboratorio, in esterno e sotto serra, in fotobioreattori e in vasche protette fino a 1.500 L di volume utile.
Oltre all’uso di contenitori riciclati e/o a basso costo, vengono impiegati fertilizzanti e sistemi di agitazione non convenzionali, economici e con bassi consumi energetici.

Utilizzo

Produzione di biomassa algale per fini energetici, chimica verde, nutraceutica e restauro di beni culturali.

Attività svolte e in corso

Bionergia: utilizzo di digestato liquido come fertilizzante per colture di microalghe da destinare alla produzione di biogas.
Chimica verde: sperimentazione di colture di Botryococcus braunii e Dunaliella salina per la produzione di acido oleico e 1,3 butadiene.
Nutraceutica: produzione di Artrhrospira platensis (spirulina) da utilizzare come integratore alimentare o come fonte di coloranti naturali (ficocianine) per prodotti alimentari e cosmetici.
Restauro beni culturali: screening e valutazione di micro- e macroalghe per la produzione di estratti a base di polisaccaridi da applicare su manufatti cartacei (manoscritti, libri, disegni) deteriorati o a rischio di deterioramento.

Referente

Vito Pignatelli, Fabio Barbato (vito.pignatelli <at> enea.it)