Cluster
  • AGRIFOOD
  • CHIMICA VERDE
  • SALUTE
Codice ATECO
C10, C11, C20, C21

Servizio Avanzato Enea disponibile

DISIDRATAZIONE (SPRAY-DRYER E LIOFILIZZAZIONE O CRIOESSICCAZIONE)

Aspetti innovativi e relativi benefici

Il processo di Spray-drying consiste nel ridurre la matrice di partenza in minutissime goccioline (0,5-0,02 mm): il contatto con una corrente d’aria calda fa sì che l’evaporazione dell’acqua sia istantanea. Si ottiene una polvere finissima (3-5% di umidità residua). E’ utilizzabile anche per sostanze termolabili ottenendo polveri di elevata qualità. Capacità evaporativa: circa 20 lt/h.
La liofilizzazione, o crioessiccazione, è utilizzata per la conservazione di sostanze e/o matrici biologiche e/o microorganismi: l'acqua solidificata viene eliminata mediante sublimazione sotto vuoto. Superficie evaporante di 3 m2 (57 litri).

Utilizzo

Lo Spray-Dryer permette lo scaling-up di processi che prevedono l’essiccazione di prodotti in soluzione o sospensione liquida, emulsioni, grassi e “slurries”, “gels”. Molteplici sono le applicazioni: materie prime chimiche organiche ed inorganiche; resine e materie plastiche; industria alimentare (latte in polvere, caffè, condimenti, spezie);produzione di estratti di piante e medicinali tradizionali. La crioessicazione è utile per la stabilizzazione di prodotti a carattere nutraceutico o cosmetico da matrici vegetali.

Attività svolte e in corso

Attività di RS&T in collaborazione con PMI e con Istituzioni di Ricerca mediante Contratto o Progetti congiunti in risposta a bandi regionali, nazionali e misure UE. Tra le attività in corso si rammentano l’essiccazione di estratti vegetali, latte, concentrati proteici, ed altri prodotti destinati all’alimentazione umana o animale, la liofilizzazione di latte d’asina a fini alimentari (baby-food) e cosmetici. La essicazione di biomassa microbica. A tali attività di RS&T si accompagnano valutazioni sulla fattibilità tecnico-economica del processo.

Caratteristiche

CUSTOM Il servizio può essere adattato con flessibilità a diverse esigenze e contesti

Referente

Centro Servizi Avanzati per l’Agroindustria (CSAgri), Paola Sangiorgio (csagri <at> enea.it)