Cluster
  • AEROSPAZIO
  • AGRIFOOD
  • FABBRICA INTELLIGENTE
  • MOBILITA' SOSTENIBILE
  • SALUTE
  • TECNOLOGIE PER GLI AMBIENTI DI VITA
Codice ATECO
C10, C11, C12, C13, C14, C15, C16, C17, C18, C19, C20, C21, C22, C23, C24, C25, C26, C27, C28, C29, C30, C31, C32, C33

Servizio Avanzato Enea disponibile

LA METODOLOGIA DEL QUALITY FUNCTION DEPLOYMENT PER LE RETI D’IMPRESA

Aspetti innovativi e relativi benefici

Il QFD viene applicato dall’ENEA alle Reti d’Impresa per:
1.   Allineare gli interessi dei partner della rete favorendo una visione condivisa del mercato/prodotto.
2.   Puntare ad un alto livello di collaborazione arrivando a una maggiore condivisione delle strategie che riguardano il prodotto.

Utilizzo

Lo strumento del Quality Function Deployment può esser applicato a qualunque Rete d’Impresa/catena di fornitura o più propriamente a qualunque prodotto/servizio che la Rete porta sui mercati al consumo.
Nell’ambito di questa attività è stato sviluppato un tool che funge da supporto all’applicazione della metodologia del Quality Function Deployment (QFD), per descrivere e modellare i prodotti presi in esame e definirne i vari aspetti. Esso semplifica e guida le fasi di discussione e analisi che sono alla base della metodologia,  consente di avere rapidamente degli indicatori di qualità e di calcolare gli indici di valutazione in maniera veloce ed efficiente.
Tutti gli aspetti della metodologia del QFD, nella versione da noi messa a punto  in questo ambito, sono presi in considerazione. Tali aspetti vengono collegati al fine di ottenere una valutazione globale del prodotto preso in esame e mettere in evidenza punti di forza e criticità.
In particolare si sistematizzano i dati riguardanti
•    prodotti analizzati
•    requisiti, caratteristiche e loro priorità
•    valutazioni del prodotto in esame e dei prodotti concorrenti
•    rapporti qualità prezzo per i prodotti considerati
•    confronti e correlazioni fra le caratteristiche dei prodotti
A partire dai dati raccolti si possono rappresentare graficamente ed evidenziare in maniera immediata i primi risultati, valorizzando il lavoro di analisi svolto.
Il tool inoltre facilita la fase di rilettura e riconfigurazione dei dati, che viene normalmente fatta durante l’applicazione della metodologia del QFD.

Attività svolte e in corso

Commessa per la definizione del piano strategico per la prima Rete d’impresa della filiera foresta legno.

 

Output del tool su applicazione alla filiera foresta-legno (prodotto Clavicembalo)

Caratteristiche

Il servizio è affidabile e risponde agli obiettivi dichiarati.

Referente

Gilda Massa (gilda.massa <at> enea.it)