Cluster
  • BLUE GROWTH
  • TECNOLOGIE PER GLI AMBIENTI DI VITA
Codice ATECO
C26

Tecnologia ENEA

LIDAR IDROGRAFICO


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

5

Aspetti innovativi e relativi benefici

Consente di effettuare il monitoraggio remoto della composizione delle acque marine da nave, senza prelievo in automatico e 24 ore su 24.
Il principio di funzionamento è basato sull’emissione di impulsi laser nel vicino ultravioletto e la successiva rivelazione dell’eco di fluorescenza delle specie investigate. Grazie alle caratteristiche spettrali del rivelatore i segnali di fluorescenza indotta da laser non necessitano di correzioni per irradianza solare o riflettanza della superficie. Inoltre, grazie alla minima distanza con il bersaglio (dell’ordine della decina di m) gli effetti atmosferici risultano trascurabili.

Utilizzo

Si possono effettuare misure del contenuto di clorofilla e altri pigmenti del fitoplancton, misure della sostanza organica disciolta, rivelazione di inquinanti chimici e sversamenti di greggio, qualità delle acque marine per itticoltura, fruizione turistica e tutela ambientale. Prospettive di sviluppo su carrier aerotrasportati, anche automatici (droni). Utilizzo dei dati per calibrazione in situ di dati satellitari sulla vasta area percorsa dalla nave.

Attività svolte e in corso

Sono già state svolte numerose campagne nel Mediterraneo e nel Mare di Ross (Antartide) su progetti di ricerca (RITMARE, ROME in corso). Realizzazione di un sistema commerciale da nave in collaborazione con la ditta INSIS del distretto tecnologico ligure (progetto RIMA).

Referente

Antonio Palucci (antonio.palucci <at> enea.it)