Cluster
  • AEROSPAZIO
  • ENERGIA
  • FABBRICA INTELLIGENTE
  • MOBILITA' SOSTENIBILE
Codice ATECO
C25, C26, C27, C28, C29, C30

Tecnologia ENEA

PROCESSI DI SALDATURA AD ELEVATA DENSITÀ DI ENERGIA LASER E FASCIO ELETTRONICO (HDE)


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

5÷7

Aspetti innovativi e relativi benefici

L'impiego dei processi di saldatura HDE permette incremento di produttività, riduzione delle distorsioni e l'incremento dell'efficienza energetica nelle costruzioni saldate e nei processi affini di riporto superficiale e riparazione.

Utilizzo

Sviluppo di processi di saldatura efficienti e robusti per vari settori delle costruzioni (Automobile, navale, aeronautico ed aerospaziale).
Integrazione di tecnologie in sistemi ad elevata produttività.
Realizzazione di nuovi prodotti e strutture/architetture ad elevato rapporto resistenza/peso.
"Additive manufacturing" e "repair" per componenti ad elevato costo ed alto valore aggiunto.

Attività svolte e in corso

ENEA sviluppa e qualifica processi di saldatura laser e fascio elettronico nell’ambito di progetti di Ricerca e contratti con aziende, anche attraverso il Consorzio CALEF "Consorzio per la ricerca e lo sviluppo delle applicazioni industriali del Laser e del fascio elettronico e dell'ingegneria di processo, materiali, metodi e tecnologie di produzione" (partecipato da ENEA):

  • Progetti PALES, SINAVE, ALISWATH, LACER, LASERALLUMINIO e SIFEG: sviluppo di processi di saldatura di Acciai e leghe di alluminio per il settore ferroviario e navale
  • Progetti ELIOS ed AFSIAL: saldatura di leghe di Alluminio e Titanio per il settore aerospaziale
  • Partecipazione al progetto ITALY 2020 del CLUSTER Trasporti.

Contratti di Servizio/Ricerca:

  • Thales Alenia Space per la saldatura di componenti per esperimenti sulla stazione spaziale internazionale e per satelliti
  • Contratti con CECOM per sviluppo del processo di saldatura e la produzione di Contatti a radiofrequenza del LHC del CERN.


Dispositivi brevettati da ENEA e CALEF:

Referente

Massimo Moncada, Francesco Cognini (massimo.moncada <at> enea.it)