Cluster
  • FABBRICA INTELLIGENTE
Codice ATECO
C24

Tecnologia ENEA

RECUPERO DI TERRE RARE E METALLI DA MAGNETI PERMANENTI E LAMPADE A FLUORESCENZA ESAUSTE


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

4

Aspetti innovativi e relativi benefici

La sostenibilità dei processi di recupero è realizzabile valorizzando la maggior quantità possibile di materie prime secondo un approccio che vede l’intero rifiuto come risorsa (Approccio Prodotto-Centrico).
Nel caso di matrici complesse come le lampade a fluorescenza e i magneti permanenti, le tecniche idrometallurgiche costituiscono un efficace strumento per la separazione e la purificazione selettiva delle specie chimiche.

Sono stati sviluppati processi idrometallurgici che permettono di:
• Recuperare dalle lampade a fluorescenza esauste Sb, Cu, Y ed Eu.
Cu e Sb sono recuperati  per via elettrochimica in forma metallica con purezza maggiore del 98%.
Il processo relativo a questa tipologia di matrice si integra facilmente ai comuni processi di separazione meccanica per recuperare anche vetro, metalli ferrosi e non.

• Recuperare il Fe e Nd da magneti permanenti.

Utilizzo

- Reimmissione nei processi produttivi di materie prime strategiche come Y, Eu, Nd  e di elementi ad elevato valore aggiunto come Sb e  Cu
- Riduzione della quantità di rifiuti contenenti sostanze pericolose
- Conservazione della risorsa naturale

Attività svolte e in corso

Prove in scala laboratorio al fine di verificare l’efficienza e le rese dei processi studiati.

Referente

Massimiliana Pietrantonio, Giorgia Nadia Torelli (massimiliana.pietrantonio <at> enea.it)