Cluster
  • CULTURAL HERITAGE
  • SMART SECURE AND INCLUSIVE COMMUNITIES
Codice ATECO
R91

Prodotto Enea disponibile

SPETTROFOTOCOLORIMETRIA


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

9

Aspetti innovativi e relativi benefici

La colorimetria, tecnica non distruttiva e non invasiva, permette di misurare le coordinate cromatiche di una superficie colorata. Sui dipinti o su altre tipologie di beni trattati con protettivi è possibile monitorare nel tempo le possibili alterazioni cromatiche.
La tecnologia pur non essendo innovativa, è molto utilizzata nel settore della qualificazione di nuovi prodotti per il restauro in quanto permette di monitorare alterazioni chimiche del prodotto e formazione di patine di tipo biologico che portano poi ad alterazioni cromatiche.

Utilizzo

E’ una tecnica utilizzata nel corso del restauro di dipinti per misurare le variabili cromatiche di superfici colorate. E’ molto utile per la qualificazione di prodotti per il restauro che possono subire alterazioni cromatiche nel tempo.

Attività svolte e in corso

La strumentazione spettrofotocolorimetrica è stata utilizzata per misurare coordinate cromatiche di dipinti su tela e tavola e su affreschi, per la qualificazione di nuovi prodotti per il restauro.
Sono state eseguite anche tesi di laurea in collaborazione con l’Università Sapienza di Roma

Referente

Franca Persia (franca.persia <at> enea.it)