Cluster
  • CHIMICA VERDE
  • ENERGIA
Codice ATECO
E38

Tecnologia ENEA

STRUMENTI DI GENOMICA PER LA SELEZIONE DI MICRORGANISMI UTILI IN PROCESSI DI BIOREMEDIATION E DECOSTRUZIONE DI MATRICI COMPLESSE


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

3÷4

Aspetti innovativi e relativi benefici

La bioremediation è una tecnologia di bonifica promettente, versatile ed efficace basata sullo sfruttamento del metabolismo di particolari microrganismi e dei loro enzimi per biodegradare una vasta gamma di contaminanti. Inoltre, spesso tali organismi sono in grado di operare la decostruzione di matrici complesse che presentano caratteristiche chimiche simili a quelle degli inquinanti su cui agiscono. Possono, pertanto, essere utilizzati anche per ottenere composti ad alto valore aggiunto da substrati recalcitranti come, ad esempio, la lignina, nell’ottica della bioraffineria. Approcci di metagenomica e proteomica, permettono di decifrare la complessità tassonomica delle specie presenti in un sito e di identificare l’arsenale di geni, proteine ed enzimi utilizzati nei processi di detossificazione e decostruzione

Utilizzo

Risanamento biologico mediante l’uso di microrganismi d’origine fungina (mycoremediation) e batterica e, per una gestione alternativa ecocompatibile, sostenibile ed economica di matrici ambientali inquinate. Selezione di funzioni enzimatiche efficaci sia nella decontaminazione di matrici inquinate che nella decostruzione di matrici complesse al fine di rendere disponibili composti molecolari semplici utili alla sintesi di bio-prodotti.

Attività svolte e in corso

Monitoraggio integrato di “multi-omics” mediante approcci di metagenomica e proteomica per la caratterizzazione della complessità microbica di aree fortemente inquinate, caratterizzate dalla presenza di IPA, PCB e metalli pesanti. Isolamento, identificazione e caratterizzazione di microrganismi di origine fungina, ad elevato potere detossificante. Individuazione di geni, proteine ed enzimi implicati nei processi di decontaminazione e di decostruzione di matrici complesse.

Referente

Gaetano Perrotta, Paolo Faccella (gaetano.perrotta <at> enea.it)