Cluster
  • CHIMICA VERDE
Codice ATECO
E38

Tecnologia ENEA

Studi cinetici di degradazione termica allo stato solido per la valutazione della durata dei materiali e l’ottimizzazione di processi termici


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

7

Aspetti innovativi e relativi benefici

La stima della durata utile (tempo di vita) di un materiale o del tempo di reazione termica (pirolisi o combustione) può essere eseguita attraverso la conoscenza della cinetica di degradazione termica. I dati ottenuti da prove sperimentali in termobilancia in condizioni isoterme o non isoterme sui campioni di interesse sono elaborati con metodi di calcolo avanzati per determinare i parametri cinetici di degradazione (energia di attivazione, fattore pre-esponenziale e modello di reazione) che poi permettono di calcolare il tempo di vita o di reazione. Sia le prove sperimentali sia la parte computazionale sono condotte seguendo le raccomandazioni del Comitato di Cinetica della Confederazione di analisi termica e calorimetria (ICTAC).

Utilizzo

Calcolo dei tempi di reazione o di vita attraverso la determinazione dei parametri cinetici.
Il tempo di reazione è il primo passaggio nella progettazione di reattori per processi termici.

Attività svolte e in corso

Analisi cinetiche allo stato solido di degradazione termica sono state svolte su matrici plastiche di diversa composizione polimerica e complessità variabile. La provenienza delle plastiche da rifiuti elettrici ed elettronici e da impianti di selezione della raccolta differenziata.
Sono state messe a punto procedure di conduzione delle analisi e fogli di calcolo sulla base dei metodi cinetici riportati dall’ICTAC. Nel caso della presenza degradazioni sovrapposte viene utilizzato un software per la separazione dei relativi picchi.

Referente

Riccardo Tuffi (riccardo.tuffi <at> enea.it)