Cluster
  • SALUTE
Codice ATECO
M72

Tecnologia ENEA

SVILUPPO E VALIDAZIONE DI NUOVI MARCATORI DI QUALITA’ DEL SEME PER APPLICAZIONI IN AMBITO CLINICO ED EPIDEMIOLOGICO


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

3÷5

Aspetti innovativi e relativi benefici

Analisi standard di qualità del seme sono usate in campo clinico per diagnosi di infertilità e in campo epidemiologico per valutare l'impatto di fattori ambientali e stili di vita sulla salute riproduttiva. Tali analisi sono tuttavia insufficienti, perchè incapaci di spiegare molti casi di infertilità idiopatica, e nuovi determinanti di integrità spermatica sono stati scoperti anche in relazione alla trasmissione ereditaria di cambiamenti fenotipici.
Sviluppo tecnologie innovative di caratterizzazione della qualità del seme, e più in generale dell’apparato riproduttivo maschile, basate su analisi di integrità del DNA spermatico mediante tecniche di citologia analitica in fluorescenza, e di determinanti epigenetici negli spermatozoi e nel fluido seminale. Misura dei livelli di metilazione del DNA e della concentrazione di molecole di RNA con funzioni regolatorie. Validazione delle metodologie in campo clinico ed epidemiologico, e loro integrazione con analisi standard, per la definizione di pannelli multiparametrici con maggiori capacità diagnostiche e predittive.

Utilizzo

Monitoraggio di effetti ambientali sulla salute riproduttiva.
Integrazione di analisi convenzionali della qualità del seme in ambito clinico e zootecnico.

Attività svolte e in corso

Sviluppo metodi di determinazione di RNA negli spermatozoi e nel fluido seminale.
Misura del livello globale di metilazione del DNA spermatico in studi di popolazione per la valutazione dell’impatto di contaminanti organici persistenti e composti perfluoroalchilici sulla salute riproduttiva (Progetto Europeo CLEAR).
Analisi di integrità del DNA spermatico in pazienti sottoposti a terapie immunosoppressive (collaborazione con Università di Aarhus) o in popolazioni esposte a contaminanti ambientali di origine antropogenica (collaborazione con Università di Pretoria).

Referente

Giorgio Leter (giorgio.leter <at> enea.it)