Cluster
  • AEROSPAZIO
Codice ATECO
M72, M74

Tecnologia ENEA

Tecniche di telerilevamento aerospaziale per il monitoraggio ambientale e a supporto dello sfruttamento delle rinnovabili


Livello di Maturità Tecnologica (TRL)

5

Aspetti innovativi e relativi benefici

Applicazioni integrate delle più recenti tecniche di osservazione aerospaziale multisensore (LIDAR,  multi/iperspettrali,  SAR),  multi-piattaforma (satellite, aereo, droni), di calibrazione in sito e GIS (Geographical Information System), basate anche su open-source e big/data.

Utilizzo

Monitoraggio e mappatura per supporto alla loro gestione ecosostenibile in un’ottica di mitigazione ed adattamento agli impatti legati all’antropizzazione, al “land degradation” ed ai cambiamenti climatici.
Vulnerabilità ed impatti relativi a fattori di origine naturale (sismi, frane, inondazioni, ondate di calore) o antropica (inquinamento, incendi) in ambiente urbano e su infrastrutture.

Attività svolte e in corso

  • Telerilevamento integrato da reti sismiche e misure non distruttive  per il monitoraggio dei beni culturali ed infrastrutture (Progetti: TeRN II, MIUR-FAR, Monitoraggio Duomo di Orvieto, Min. Beni Culturali).
  • Mappatura e monitoraggio degli ecosistemi costieri e bassi fondali, in particolare della Posidonia oceanica. (Progetti: ENERGIA dal mare del MISE,  DT-AmaR, POR Sicilia).
  • Monitoraggio multiscala  dello stress e stato di salute di vegetazione semi-naturale e colture tramite telerilevamento multipiattaforma (satellite, ultraleggero, drone) e rilievi in sito basati su proximal sensing ad analisi di laboratorio. (Collaborazioni: Univ. Sassari, Arsial Lazio).
  • Valutazione della risposta del tessuto urbano a fattori antropici o naturali (irradiazione solare, ondate di calore, precipitazioni intense, incendi, etc.),  per fotovoltaico e  a supporto  di politiche/strategie di mitigazione/prevenzione ed adattamento.  (Progetti: RoMA-Resilience of Metropolitan Area -  MIUR, Smart Cities).

 

 

Esempi applicativi dei rilievi LIDAR-Aerofotogrammetrici e satellitari multispettrali per la caratterizzazione termo-fluidodinamica del tessuto urbano di Avellino a livello di dettaglio ( effetti dell’UHI/HW , inquinamento urbano,...) e per la stima del potenziale fotovoltaico dei tetti.

Referente

Flavio Borfecchia (flavio.borfecchia <at> enea.it)