Laboratorio di chimica organica

Quantificazione di specie chimiche a lunga persistenza e genotossicità presenti nell'ambiente marino (idrocarburi policiclici aromatici, policlorobifenili, pesticidi clorurati e biomarker specifici da petrolio)

Studio della loro distribuzione e del loro accumulo nei vari compartimenti (acqua, sedimenti e organismi)

Determinazione di composti volatili sia naturali che antropici aventi influenza sulla riduzione dello strato d'ozono e sulla formazione delle piogge acide

Misure qualitative e quantitative di composti organici in traccia ed ultratraccia con l'uso dei detector in dotazione ai gas-cromatografi ad alta risoluzione

Analisi dei composti volatili disciolti in acqua di mare con l'impiego di SPME (Solid Phase Micro Extraction), ossia fibre ottiche opportunamente attivate

Sviluppo di nuove metodiche in collaborazione con laboratori universitari e con centri di ricerche europei, come il JRC di Ispra

Partecipazione del laboratorio ai circuiti nazionali ed internazionali di intercalibrazione al fine di certificarela qualità delle metodiche utilizzate e di svilupparne di nuove

 

STRUMENTAZIONE

  • Spettrometro di massa Finnigan, SSQ 710 con gas cromatografo
  • HP e campionatore automatico Combipal
  • Estrattore in fase supercritica della Hewlett-Packard, con anidride carbonica come fluido estraente
  • Gas-cromatografi dotati di detector specifici per alcuni elementi o gruppi funzionali.