EXPO 2015: 5 big della ricerca alimentare per promuovere la Dieta Mediterranea

29/01/2015

29 gennaio 2015

Cinque fra i maggiori centri di ricerca nazionale ‘alleati’ per salvaguardare e rilanciare la dieta mediterranea, promuovendone la diffusione a livello internazionale come modello di alimentazione ecosostenibile.

Il progetto verrà  presentato all’EXPO del 2015  da Cnr, Disba, Ciheam-Iamb, Cra, ENEA e Forum on Mediterranean food cultures, ed è imperniato su quattro tematiche: nutrizione e sicurezza alimentare, sostenibilità, innovazione, evoluzione e prevede  iniziative e percorsi divulgativi/educativi nel Padiglione Italia e sul territorio nazionale.

Il titolo del progetto è “Esiste ancora la Dieta Mediterranea?” e ha come primo obiettivo la  promozione e valorizzazione della Dieta Mediterranea quale patrimonio culturale alimentare. L’iniziativa si inquadra nella più ampia iniziativa ‘MED DIET EXPO 2015’  per la salvaguardia e lo sviluppo del grande patrimonio alimentare italiano, attraverso azioni congiunte di ricerca, innovazione, formazione e diffusione.

MED DIET EXPO 2015 si svilupperà principalmente nei 12 mesi di EXPO 2015 attraverso iniziative culturali/scientifiche e percorsi divulgativi/educativi rivolti a istituzioni, aziende, associazioni ma anche al grande pubblico.

Il progetto ‘MedDiet EXPO 2015’ nasce dall’accordo di collaborazione per il 2014-2015 firmato tra i Direttori del Dipartimento di Scienze Bioagroalimentari del CNR, Francesco Loreto, e del Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei/Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, Cosimo Lacirignola, e i Presidenti del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura, Prof. Giuseppe Alonzo, dell’ENEA,  Prof. Federico Testa, e del Forum on Mediterranean Food Cultures, Sandro Dernini.

 

Per maggiori informazioni: www.meddietexpo2015.com