Home page

News_home
Vi segnaliamo
Focus siti
Avvisi di interesse
Opportunita
Primo Piano 1
Primo Piano 2
Primo Piano 3
Energia: produrre idrogeno e ossigeno dall’acqua con il Sole
Produrre idrogeno ed ossigeno attraverso la decomposizione termica dell’acqua realizzata con l’energia solare. Questo l’oggetto del nuovo brevetto nato nei laboratori dei Centri Ricerche ENEA di Frascati e Casaccia con il coinvolgimento di ricercatori dei dipartimenti di “Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare” e di “Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili”.
Ambiente: soluzioni hi-tech, radar e sensori innovativi contro il rischio voragini in città
Prevenire il pericolo di voragini, frane e smottamenti che mettono a rischio la sicurezza dei cittadini e del territorio, grazie ad un insieme di tecnologie avanzate - radar, sensori innovativi, prospezioni geofisiche - in grado di analizzare il sottosuolo di infrastrutture stradali e parchi pubblici e di scoprire eventuali cavità fino a 3-4 metri al di sotto del piano stradale. È l’obiettivo del progetto MUSE (Multi-sensor Services) condotto da ENEA in collaborazione con INGV, Consorzio Hypatia, le aziende Superlectric, Ylichron e G-Matics che nello specifico persegue la realizzazione di un protocollo di analisi delle aree urbane e delle sue anomalie geomorfologiche, mediante rilevazioni con satelliti, droni o velivoli, l’utilizzo del georadar multifrequenza, la tecnica della geoelettrica capacitiva e l’invio di segnali elettrici ed elettromagnetici nel terreno.
Energia: dalla Summer School ENEA progetto di riqualificazione all’ospedale Fatebenefratelli a Milano
La riqualificazione energetica di un padiglione dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano è stato il tema dell’hackathon che ha premiato il team vincente in chiusura della 9° edizione della Summer School in Transizione energetica ed ecologica degli edifici, organizzata da ENEA in collaborazione con ISNOVA e patrocinata dal Ministero della Transizione Ecologica, che ha visto giovani ingegneri e architetti da tutta Italia alternarsi tra momenti di formazione frontale, seminari di approfondimento e tavoli tecnici, tutti svolti interamente online.
Energia: riscaldamenti, 10 consigli per risparmiare e tutelare l'ambiente
In occasione dell’accensione dei riscaldamenti il 15 ottobre in oltre la metà degli 8 mila comuni italiani (zona climatica E), tra cui grandi città come Milano, Torino, Bologna, Venezia, ENEA propone 10 regole pratiche per scaldare al meglio le proprie abitazioni, salvaguardare l’ambiente e risparmiare in bolletta, soprattutto in questo periodo di aumenti consistenti dei prezzi dell’energia.
Ambiente: economia circolare, fino al 19 aprile online sondaggio ‘imagine circularity’
Come viene percepito il concetto di economia circolare, sempre più utilizzato e talvolta anche abusato? Quali azioni sono più importanti? Quale priorità assegnare ad azioni come ‘riciclare’, ‘recuperare’, ‘riprogettare’ per la trasformazione verso un’economia circolare? Sono alcune delle domande del sondaggio internazionale “imagine circularity”, online fino al 19 aprile, realizzato con l’obiettivo di verificare la percezione e la visione dell’economia circolare a livello globale e migliorarne conoscenza e diffusione
Stagione invernate Antartide
Salute: ENEA nell’alleanza europea per la ricerca sulla radioprotezione
ENEA entra nella nuova alleanza europea per la ricerca sulla radioprotezione. La partnership si chiama ‘PIANOFORTE’ e ha un budget di 46 milioni di euro, di cui il 65% finanziato dal programma Euratom dell’Unione europea e il resto dagli Stati membri. Coordinata dall’Istituto francese per la protezione dalle radiazioni e la sicurezza nucleare (IRSN), riunisce 58 partner in rappresentanza di 22 Paesi dell’Unione europea, Regno Unito e Norvegia e sei piattaforme di ricerca Ue in materia di radioprotezione. Il suo obiettivo è quello di migliorare la protezione dei cittadini e dell’ambiente dall’esposizione naturale, professionale e medica alle radiazioni ionizzanti.
Agricoltura: ENEA nel progetto TRAS.IRRI.MA per irrigazione smart in Basilicata
Sistemi smart di irrigazione capaci di ‘dialogare’ con l’agricoltore, sensori hi-tech per il controllo da remoto dell’umidità del terreno e un protocollo di gestione idrica. Sono queste alcune delle novità introdotte dal progetto TRAS.IRRI.MA per un’agricoltura 4.0 in Basilicata, finanziato dalla Regione con 260mila euro, e condotto da Asso Fruit Italia (coordinatore) in collaborazione con 11 partner, tra cui ENEA, Cnr (Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale), CREA e Università degli Studi della Basilicata.