News_home

Energia: ENEA e RES4Africa insieme per lo sviluppo dell’agrivoltaico in Nord Africa
Favorire nei paesi della sponda sud del Mediterraneo lo sviluppo dell’agrivoltaico e dell’energia green, evitando conflitti legati a consumo di suolo e scarsità d’acqua e di risorse alimentari. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato da ENEA e RES4Africa, la fondazione che promuove la diffusione delle energie rinnovabili nel continente africano.
Ambiente: ENEA alla Pre-COP26 contro le fake news sul clima
Quali sono le convinzioni più diffuse sul cambiamento climatico in Italia? Quali i luoghi comuni e le fake news? Per favorire una corretta informazione, promuovere comportamenti virtuosi e una più attiva partecipazione al processo di transizione ecologica ENEA ha realizzato un sondaggio online, i cui risultati verranno presentati il 1° ottobre alla PRE-COP 26 di Milano in un side event dal titolo “SALLO - tutto quello che avreSte voluto sApere suL cambiamento cLimaticO”, in streaming dalle ore 16 sul canale YouTube ENEA Eventi e sul sito di All4Climate.
Beni culturali: sistema robotico con laser scanner per il restauro di statue frammentate
Un sistema robotico integrato con un laser scanner a supporto dei restauratori per ricomporre statue frammentate. È quanto è stato ideato e brevettato dall’architetto Pietro Nardelli nell’ambito di RestART[1], il progetto finanziato da UE e Regione Lazio al quale partecipa la società di restauro Ma.Co.Rè srl, in collaborazione con ENEA che ne ha validato la tecnologia, il Museo Nazionale Romano e l’Istituto Centrale di Restauro di Roma.
Energia: progetto UE contro le false informazioni sull’impatto ambientale dei prodotti
Prevenire le distorsioni del mercato conseguenti alla diffusione di false informazioni sull’impatto ambientale dei prodotti energetici. È l’obiettivo del progetto europeo ANTICSS (Anti-Circumvention of Standards for better market Surveillance), che ha coinvolto ricercatori di 19 istituzioni di otto Paesi UE (Austria, Belgio, Germania, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna). Per l’Italia hanno partecipato ENEA, Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Istituto Italiano del Marchio di Qualità (IMQ) come laboratorio di prova e misura.
A Ecomondo/Key Energy le novità ENEA su economia circolare, blue economy, idrogeno e rinnovabili
ENEA presenterà alla Fiera internazionale Ecomondo/Key Energy 2021 le ultime novità delle sue ricerche nel campo dell’economia circolare, dell’economia blu, della sostenibilità, delle materie prime strategiche e dell’energia rinnovabile, in un’edizione che tornerà a svolgersi in presenza affinché aziende, istituzioni, associazioni e cittadini possano confrontarsi sui nuovi scenari della transizione ecologica ed energetica (Rimini, 26-29 ottobre).
Brevettato metodo low cost per il check-up delle batterie
Un metodo innovativo ed economico per determinare con ciclo di test lo stato di salute dei singoli elementi che compongono le batterie, con la possibilità di studiarne la dinamica di invecchiamento e di decidere quando dismetterle. Lo hanno brevettato tre ricercatori ENEA del Laboratorio Sistemi e Tecnologie per la Mobilità Sostenibile, validando il sistema sia attraverso simulazioni che con test su sistemi reali.
Dalle stelle al centro della Terra: Roma per 2 giorni Capitale della Scienza con la Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici di Scienza Insieme NET …. in compagnia dei supereroi
Il 24 e 25 settembre 2021 il più grande partenariato nazionale della ricerca pubblica sulla divulgazione scientifica accoglie il pubblico nella cornice della Città dell’Altra Economia con tanti appuntamenti gratuiti per diffondere la cultura scientifica. Ad accogliere i visitatori saranno ricercatori e supereroi
Ambiente: INGV, ENEA e GNV insieme per monitorare la temperatura del mar Mediterraneo
Ripartono le attività di monitoraggio della temperatura delle acque del mar Ligure e del mar Tirreno lungo la rotta Genova-Palermo dopo quasi tre anni di interruzione. Dal 20 settembre 2021 i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dell’ENEA riprendono le attività nel mar Mediterraneo anche grazie all’accordo di collaborazione a fini scientifici con la compagnia di navigazione Grandi Navi Veloci , che opera 26 linee in 7 paesi e collega 18 porti nel Mediterraneo.
Ambiente: soluzioni hi-tech, radar e sensori innovativi contro il rischio voragini in città
Prevenire il pericolo di voragini, frane e smottamenti che mettono a rischio la sicurezza dei cittadini e del territorio, grazie ad un insieme di tecnologie avanzate - radar, sensori innovativi, prospezioni geofisiche - in grado di analizzare il sottosuolo di infrastrutture stradali e parchi pubblici e di scoprire eventuali cavità fino a 3-4 metri al di sotto del piano stradale. È l’obiettivo del progetto MUSE (Multi-sensor Services) condotto da ENEA in collaborazione con INGV, Consorzio Hypatia, le aziende Superlectric, Ylichron e G-Matics che nello specifico persegue la realizzazione di un protocollo di analisi delle aree urbane e delle sue anomalie geomorfologiche, mediante rilevazioni con satelliti, droni o velivoli, l’utilizzo del georadar multifrequenza, la tecnica della geoelettrica capacitiva e l’invio di segnali elettrici ed elettromagnetici nel terreno.
Energia: al via Summer School ENEA su transizione ecologica edifici
Parte oggi la 9a edizione della Summer School in Transizione energetica ed ecologica degli edifici organizzata da ENEA, in collaborazione con ISNOVA. Il corso, completamente online, è rivolto a 150 giovani e si articolerà in momenti di formazione frontale, seminari di approfondimento, tavoli tecnici di confronto e un hackathon di tre giorni nel quale gli allievi, divisi in gruppi di lavoro, saranno impegnati in una competizione amichevole e leale. I docenti sono esperti e ricercatori ENEA con una lunga esperienza nella riqualificazione edilizia e nella formazione, affiancati da professionisti che già operano sul mercato e da rappresentanti delle aziende partner dell’iniziativa.
Ambiente: soluzioni hi-tech, radar e sensori innovativi contro il rischio voragini in città
Prevenire il pericolo di voragini, frane e smottamenti che mettono a rischio la sicurezza dei cittadini e del territorio, grazie ad un insieme di tecnologie avanzate - radar, sensori innovativi, prospezioni geofisiche - in grado di analizzare il sottosuolo di infrastrutture stradali e parchi pubblici e di scoprire eventuali cavità fino a 3-4 metri al di sotto del piano stradale. È l’obiettivo del progetto MUSE (Multi-sensor Services) condotto da ENEA in collaborazione con INGV, Consorzio Hypatia, le aziende Superlectric, Ylichron e G-Matics che nello specifico persegue la realizzazione di un protocollo di analisi delle aree urbane e delle sue anomalie geomorfologiche, mediante rilevazioni con satelliti, droni o velivoli, l’utilizzo del georadar multifrequenza, la tecnica della geoelettrica capacitiva e l’invio di segnali elettrici ed elettromagnetici nel terreno.
Energia: Analisi ENEA, in forte crescita consumi (+24%) ed emissioni (+25%) nel II trimestre
In forte aumento i consumi di energia e le emissioni di CO2 in Italia nel secondo trimestre dell’anno. Fattori climatici e l’incremento del PIL (+17%) e della produzione industriale (+34%) hanno determinato sia una crescita della domanda di energia del 24% che, in parallelo, delle emissioni di anidride carbonica (+25%), con ripercussioni sulla transizione energetica nel nostro Paese. È quanto emerge dall’ultimo numero dell’Analisi trimestrale del sistema energetico nazionale dell’ENEA, che stima anche una crescita tendenziale della domanda di energia e delle emissioni di circa il 6% per l’intero 2021, in linea con l’andamento dei principali driver economici.
Agroindustria: arriva “SafeFood”, il primo laser fotoacustico contro le sofisticazioni alimentari
Si chiama “SafeFood”, lo ha realizzato ENEA ed è il primo sistema laser fotoacustico contro le sofisticazioni alimentari a disposizione di industrie alimentari e grandi catene di distribuzione. Il prototipo è in grado di rintracciare, in tempo reale, contaminanti su campioni non trattati con il prelievo di piccole quantità di prodotto. “Il sistema laser è stato progettato per essere installato lungo le linee di produzione. È facilmente trasportabile e si caratterizza per la rapidità di esecuzione della misura che viene svolta in pochi minuti”, spiega Luca Fiorani, ricercatore ENEA del Laboratorio Diagnostiche e Metrologia.
Covid: supercomputer ENEA, oltre 450mila ore di calcolo per contrastare la pandemia
Oltre 450.000 ore di calcolo e 3.600 simulazioni numeriche per analisi e misure di contrasto alla pandemia con l’obiettivo di individuare molecole per nuovi farmaci contro il virus SARS-CoV-2, studiarne la propagazione in ambienti chiusi e realizzare barriere fisiche contro il contagio. Nell’anno della lotta al Covid-19, è stata questa una delle principali attività svolte da CRESCO6, il supercomputer ENEA, al secondo posto in Italia per capacità di calcolo nel campo della ricerca pubblica. Il dato emerge dal report “ENEA CRESCO in the fight against COVID-19”, a cura della Divisione ENEA di Sviluppo di sistemi per l’informatica e l’ICT.
Ricerca: ENEA, 10 milioni di euro da 47 nuovi progetti UE nel 2020
ENEA ha avviato 47 nuovi progetti europei nel 2020 per un finanziamento complessivo pari a 9,9 milioni di euro. È quanto emerge dal rapporto Contratti ENEA con la Commissione Europea – Dati riassuntivi 2020, che evidenzia un tasso medio di successo complessivo dell’Agenzia nel programma Horizon 2020 pari al 21,4%, di gran lunga maggiore rispetto alla media dei partecipanti italiani (13,2%) e di quella dei Paesi UE (11,9%)
Innovazione: ENEA brevetta tecnica per generare campi elettromagnetici ad alta intensità in tempi ridotti
Generare campi elettromagnetici ad alta intensità, che raggiungono il valore massimo in tempi molto rapidi e agiscono su grandi volumi, per possibili applicazioni nell’ambito dell’accelerazione di particelle e in campo medico, biologico, aerospaziale e della scienza dei materiali. È l’oggetto del nuovo brevetto ENEA realizzato dai ricercatori del Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare che sono riusciti a realizzare una tecnica per caricare velocemente un materiale attraverso la sua interazione con un impulso laser ad alta intensità di energia
In ricordo di Roberto Moneta
È venuto a mancare Roberto Moneta, a lungo nostro collega in ENEA, dove era entrato nel 1985 per poi lavorare 10 anni al Ministero dello Sviluppo Economico. Era rientrato in ENEA nel 2015, diventando direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica, prima della nomina ad amministratore delegato del Gse nel 2018.
Storico risultato per la fusione nucleare a confinamento inerziale
Per la prima volta nella storia, l’energia prodotta per effetto della fusione nucleare a confinamento inerziale è stata pressoché pari all’energia dei laser che, comprimendo e riscaldando il plasma, permettono il raggiungimento della condizione di fusione”. Con queste parole Alessandro Dodaro, direttore del Dipartimento ENEA di Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare, ha commentato l’esperimento realizzato lo scorso 8 agosto in California alla National Ignition Facility (NIF), l’installazione di ricerca presso il Lawrence Livermore National Laboratory, dove si stanno realizzando test nel campo della fusione nucleare a confinamento inerziale.
Prima campagna in Artico per la N/R Laura Bassi
Inizia il 6 agosto la prima spedizione artica della nave dell’OGS – Laura Bassi. A bordo 40 ricercatori di OGS e CNR per tre grandi progetti internazionali
Energia: Gilberto Dialuce alla Presidenza dell’ENEA
L’ingegner Gilberto Dialuce è il nuovo Presidente dell’ENEA. Grande esperto di energia, Dialuce vanta un’esperienza istituzionale di oltre 40 anni nel campo degli idrocarburi, della sicurezza degli approvvigionamenti, della liberalizzazione dei mercati, ma anche delle nuove tecnologie, efficienza energetica, fonti rinnovabili, fusione nucleare e ricerca di sistema elettrico