Gestione sostenibile del costruito: proposte per la sicurezza e l'efficienza energetica

Roma, 22 maggio 2012

Resoconto.jpg

Gli eventi catastrofici che frequentemente colpiscono il nostro Paese pongono in evidenza la necessità di una politica di prevenzione più efficace, non soltanto per le opere strategiche o di particolare rilevanza, ma anche per l’intero patrimonio immobiliare nazionale, pubblico e privato.

Ai fenomeni naturali si aggiungono interventi architettonico-funzionali e strutturali impropri, vetustà o degrado degli edifici, manutenzione carente. Appare quindi indispensabile conoscere e tenere sotto controllo lo stato di tutti gli edifici nel nostro Paese, al fine di mettere a punto una strategia che affronti essenzialmente due questioni: il miglioramento della sicurezza e dell'efficienza energetica del patrimonio esistente e la gestione delle spese per la ricostruzione conseguente agli eventi calamitosi, creando un sistema virtuoso che possa anche rilanciare il settore edilizio e il mercato immobiliare.

Nel corso della giornata di studio è stato presentato uno schema di proposta legislativa che si offre alle valutazioni dell’opinione pubblica e dei rappresentanti delle istituzioni.

Nella pagina dedicata all’evento sono disponibili le relazioni.

archiviato sotto: