Joint Technology Initiative (JTI) ARTEMIS e ENIAC

Le JTI rappresentano una nuova forma di collaborazione pubblico-privato nel campo della R&S attraverso le quali si potranno sostenere attività di ricerca in alcuni settori particolari che richiedono la mobilitazione di risorse ed investimenti ingenti, sia pubblici che privati, per la realizzazione di obiettivi ambiziosi e su larga scala.

Le JTI ARTEMIS ed ENIAC sono gestite da Imprese comuni (organismi comunitari) costituite dalla Commissione europea, da un’associazione industriale in rappresentanza di tutte le imprese, università ed enti di ricerca operanti nello specifico settore tecnologico e gli Stati membri e associati che ne hanno fatto richiesta.

La JTI ARTEMIS supporta attività di ricerca nel settore dei sistemi integrati (embedded systems), mentre ENIAC è orientata verso la nano elettronica e le tecnologie di fabbricazione dei microprocessori.

ARTEMIS ed ENIAC sono state lanciate nel 2007 e termineranno le proprie attività nel 2013. Sono finanziate con fondi comunitari, 410 M€ per ARTEMIS e 440 M€ per ENIAC, e con fondi nazionali pari a circa 1,8 volte quelli comunitari; l’Italia è rappresentata dal MIUR che ha già messo a disposizione, complessivamente, 70 M€ a valere sul Fondo per le agevolazioni alla ricerca (FAR) La partecipazione italiana nelle due JTI è gestita da un esperto ENEA; il Public Authorities Board di ARTEMIS è presieduto da un esperto ENEA.