Domani la notte europea dei ricercatori 2022 tra spettacoli, esperimenti dal vivo e laboratori aperti

(ANSA) - ROMA, 29 SET - Domani 30 settembre torna anche in Italia la Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici, l'iniziativa che promuove la diffusione della cultura scientifica, in contemporanea in 25 Paesi di tutta Europa: tante le iniziative in Italia, con laboratori aperti, esperimenti dal vivo, spettacoli, conferenze, dibattiti e approfondimenti.

Durante l'intera giornata migliaia di scienziati e scienziate, in modo divertente e stimolante, incontreranno il pubblico di ogni età nelle strade, nelle piazze, nei laboratori e nelle università, per raggiungere il maggior numero possibile di cittadini. "Grazie alla Notte Europea dei Ricercatori tutti siamo invitati a scoprire lo straordinario lavoro che, ogni giorno, queste persone svolgono nell'interesse di tutti", dice il Ministro dell'Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa. "Dovremmo ricordarcelo più spesso e stimolare quotidianamente ragazze e ragazze a esplorare questi mondi - aggiunge Messa - per trovare ispirazione e guida per il loro futuro. Poter incontrare chi lavora nei laboratori, chi fa calcoli, chi porta avanti esperimenti, chi fa ricerca sulla nostra storia e società è il modo più diretto ed efficace di fare un vero orientamento verso i più giovani".

"Questa iniziativa rende evidente cosa intendiamo quando diciamo che la scuola è comunità", afferma il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi. "Studentesse e studenti incontrano le eccellenze della ricerca italiana, hanno la possibilità di osservare direttamente come si costruisce lo sviluppo del Paese. Durante la Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici - conclude Bianchi - la conoscenza è in circolo, travalica steccati e diventa ispirazione e sguardo sul domani per le nuove generazioni: si fa orientamento sul campo. Ed è straordinario che a farlo siano donne e uomini che con il loro lavoro costruiscono percorsi di progresso per tutte e tutti".