La scuola per la cultura sostenibile e circolare: lo School Living Lab di ES-PA

Da sempre la scuola è volano dei cambiamenti nelle abitudini sociali perché è a scuola che giovani donne e uomini apprendono comportamenti e idee, che poi riportano al di fuori del contesto scolastico.

È in quest’ottica che l’ENEA con il progetto ES-PA (Energia e Sostenibilità per la Pubblica Amministrazione) ha promosso la realizzazione di uno School Living Lab (SLL) sull’economia circolare che ha coinvolto la IIIa A dell’Istituto di Istruzione Secondaria “Pitagora” di Policoro, in provincia di Matera (indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie).

Già nel corso dell’anno scolastico 2020-2021, gli studenti hanno seguito un periodo di formazione sulle tematiche della sostenibilità ambientale, dei cambiamenti climatici e dell’economia circolare tenuto da Carolina Innella e Rocco Pentassuglia dell’ENEA. Il percorso si è concluso con l’ideazione prima e la realizzazione poi di due storyboard con il supporto di un operatore professionista, due brevi filmati sul tema dell’economia circolare condivisi in rete:

Mito della caverna: https://www.youtube.com/watch?v=KZzx3Es5-kM

Smartphone story: https://www.youtube.com/watch?v=_M-wPppguNU

Quest’anno, nell’ambito delle attività dello School Living Lab, è stato proposto agli studenti dell’Istituto un questionario e dai risultati sono state estrapolate notizie utili a comprendere le abitudini al consumo e le necessità della stessa comunità scolastica. E’ stata dunque individuata una tematica di interesse comune proponendola come nudge, una spinta gentile al cambiamento nelle abitudini scolastiche, che portasse all’adozione di comportamenti sostenibili e circolari sul riuso creativo ed il recupero di materie prime riciclabili, anche attraverso attività di gioco.

In questo modo, educare giovani di una classe liceale al consumo consapevole, responsabile e sostenibile può diventare un mezzo per formare i comportamenti ispirati all’efficienza delle risorse di un intero Istituto, e più in generale, per proporre modelli e azioni di cultura sostenibile e circolare da diffondere su tutto il territorio regionale.