Scuola. Bianchi: fatti investimenti, digitale arriverà ovunque

(DIRE) Roma, 12 set. - "Abbiamo un obbligo di continuità nei confronti dei nostri ragazzi, a chi verrà dopo di noi lasciamo una situazione che ha visto uno straordinario intervento sull'investimento che l'Europa ci ha permesso sulle nostre scuole. Stiamo facendo un piano da 4,9 miliardi per la scuola digitale che ci permetterà di portare anche nel più remoto paese di montagna internet e la banda ultra larga facendo della scuola di quel paesino il punto centrale".

Così il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, intervenuto oggi a RaiNews24. "Lasciamo un intervento sugli asili nido che mette in evidenza l'attenzione che dobbiamo avere per i nostri bambini e anche la necessità di assistere le famiglie in una fase così delicata, non solo di rientro dopo la pandemia ma anche di questo lungo trend di caduta demografica. Lasciamo- ha continuato Bianchi- le riforme che dovranno essere attuate ma sono impostate".  "Lasciamo- ha concluso il ministro- un'idea che la nostra scuola, come il nostro Paese, ha bisogno del senso di continuità della vita normale, al di là di quello che è il giusto senso del confronto democratico".