Braincities | La Notte Europea dei Ricercatori a Matera

Venerdì 27 settembre il mondo della ricerca si apre alla città di Matera con il progetto “Braincities”, evento associato alla “Notte Europea dei Ricercatori”, alla sua seconda edizione. Il progetto rientra nel programma Marie Curie dell’Unione Europea. Quest’anno, nella sede del nuovo Campus Universitario di Matera, il pubblico potrà partecipare a un fitto programma di iniziative di animazione e divulgazione scientifica organizzati da ENEA, CNR, UNIBAS, Consorzio TeRN, ASI.
Quando 27/09/2019
dalle 16:00 alle 23:55
Dove Matera
Persona di riferimento
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

 

L’ENEA sarà presente con il Centro Ricerche Trisaia e l’Ufficio Territoriale di Potenza per l’intera giornata con un percorso organizzato in sette incontri di divulgazione scientifica e un presidio informativo sull’uso consapevole dell’energia.

Il filo conduttore dell'evento è il “volo”; questo vocabolo lega due avvenimenti molto importanti nella storia delle scienze: il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, avvenuta il 2 maggio del 1519 ad Amboise in Francia, e il cinquantesimo anniversario della prima passeggiata sulla Luna fatta da Neil Armstrong e Buzz Aldrin il 20 luglio del 1969. È, infatti, proprio Leonardo che avvia un serio studio dei meccanismi del volo degli uccelli e pone le basi per una ricerca scientifica che, nel corso di quasi cinque secoli, porterà l’uomo a muovere i primi passi sul satellite che da sempre ha suscitato interesse e fantasie.

Durante la giornata ripercorreremo questo cammino parlando del volo come metafora della vita professionale del ricercatore il quale sfida i confini della conoscenza per provare a migliorare la vita dell’uomo.

Gli incontri ENEA in programma per Braincities rappresentano le attività di ricerca e di servizio sulle tecnologie energetiche e l’efficienza energetica svolte in Basilicata. Gli esperti ENEA vi aspettano al Campus Universitario di via Lanera dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 24.00:

Referenti: Donatella Barisano, Egidio Viola, Francesco Nanna; Maria Teresa Petrone

Referenti: Donatella Barisano, Egidio Viola, Francesco Nanna; Maria Teresa Petrone

Referenti: Salvatore Arpaia, Fiammetta Alagna, Giorgio Perrella

Referenti: Salvatore Arpaia, Fiammetta Alagna, Giorgio Perrella

Referenti: Cesare Freda, Maria Bruna Alba, Tiziana Cardinale

Referenti: Cesare Freda, Maria Bruna Alba, Tiziana Cardinale

Referenti: Luca Saraceno, Luca Simonetti

Referenti: Pino Telesca, Maurizio Matera

Tra le iniziative di animazione da ricordare anche lo spettacolo teatrale “Einstein & me” a cura di Gabriella Greison (fisico, scrittrice e divulgatrice scientifica di successo), una rappresentazione inedita del “Cenacolo” di Leonardo da Vinci (celebre affresco del Refettorio di Santa Maria delle Grazie a Milano) allestita dal Gruppo dei Quadri Plastici di Avigliano, cui farà seguito un collegamento in diretta con la Stazione Spaziale Internazionale, durante il quale l’astronauta italiano Luca Parmitano, che proprio ad ottobre 2019 assumerà il comando della stazione stessa, ci racconterà la vita in orbita e ci descriverà il lavoro di ricerca che si fa a bordo.

La Notte Europea dei Ricercatori – giunta alla quattordicesima edizione – è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea con l’obiettivo di creare “occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca“. Centinaia di centri di ricerca, migliaia di ricercatori in tutta Europa apriranno le porte al grande pubblico portando la scienza nelle strade della città, tra cittadini, giovani e studenti.