GEOSWIM - 23.000 km a nuoto per monitorare le coste del Mediterraneo.Terza Tappa: l'Area Marina Protetta "Isole Egadi"

L'ENEA e il Dipartimento di Matematica e Geoscienze (DMG) dell'Università degli Studi di Trieste presenteranno, il prossimo 18 novembre, i risultati della terza tappa del progetto GEOSWIM. Settanta chilometri di rilevamento a nuoto lungo le coste del Mediterraneo, alla scoperta del nostro mare.
Quando 18/11/2014
dalle 09:30 alle 13:00
Dove Rome - via Giulio Romano, 41
Persona di riferimento
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

Il progetto“Geoswim” nasce con l’obiettivo di studiare la geomorfologia delle coste del Mediterraneo da una prospettiva ancora inesplorata : la circumnavigazione a nuoto. Esplorando la costa da vicino, metro dopo metro e sotto il pelo dell’acqua, i ricercatori possono osservare ciò che satelliti ed imbarcazioni non riescono a vedere e, in tal modo, aggiungere, importanti tasselli nella ricerca sulle variazioni passate e future del livello marino. Le prime due edizioni del progetto GEOSWIM si sono svolte attorno all'Istria nel 2012 e a Malta nel 2013 ed hanno permesso di rilevare pareti, anfratti, sorgenti sottomarine e forme riconducibili agli antichi livelli del mare.

Il convegno presenterà gli interessanti risultati della terza tappa di questo viaggio, effettuata intorno alle tre isole delle Egadi: Levanzo, Favignana e Marettimo.

Programma


 

Guarda i protagonisti su Facebook GEOSWIM - 23.000 km a nuoto per monitorare le coste del Mediterraneo.Terza Tappa: l'Area Marina Protetta "Isole Egadi"