Energia da residui organici agroindustriali: il Progetto V.E.R.O.BIO

Il workshop, promosso e organizzato dall’ENEA presso la sede di Roma il prossimo 19 settembre, presenterà le ricerche e le sperimentazioni in campo per la valorizzazione ai fini energetici di residui agroindustriali attivate dal progetto V.E.R.O.BIO, finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Sarà anche l’occasione per un confronto con gli operatori del settore per individuare le criticità ancora aperte e concordare le prossime linee di ricerca e sviluppo per le tecnologie della digestione anaerobica e della produzione di biogas da biomasse.
Quando 19/09/2013
dalle 09:30 alle 17:00
Dove Roma
Persona di riferimento
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

Entro il 2020, l’Italia è impegnata a raggiungere il soddisfacimento del 17% dei consumi energetici con fonti rinnovabili e a tagliare il 13% delle emissioni di CO2. Un contributo importante per raggiungere questo traguardo può venire dalla produzione di biogas, che potrà rendere disponibile mezzo milione di tonnellate di petrolio equivalente solo utilizzando i reflui delle aziende zootecniche.

Il progetto V.E.R.O.BIO (finanziamento DM MIPAAF 26289/730309 - 2010-2013) che ha visto la collaborazione tra l’ENEA, Sapienza Università di Roma, Università di Cagliari e CRA, ha avuto l’obiettivo di indagare la possibilità di accoppiare il processo di digestione anaerobica (DA) con un sistema di cogenerazione ad alta efficienza, le Celle a Combustibile a Carbonati Fusi (Molten Carbonate Fuel Cell - MCFC) per la trasformazione di diverse tipologie di biomasse in energia elettrica e termica.

PROGRAMMA
COMUNICATO STAMPA
Presentazioni