Filmati storici

Seeitnow.jpgSEE IT NOW
1952: l'era atomica compie 10 anni

 


atomofilmato.jpgL'atomo al servizio della pace - introduzione
Struttura dell’atomo e aspetti dell’energia atomica. Reazione a catena e suo controllo. Possibilità di impiego dell’energia atomica a fini pacifici in medicina, agricoltura e nell’industria.


atomopacefilmato.jpgL'atomo al servizio della pace - progresso scientifico
La scoperta degli isotopi radioattivi e il loro utilizzo nel campo dell’agricoltura, dell’energia, dell’industria, della medicina sono stati senza dubbio determinanti per migliorare la qualità della vita dell’uomo. Il filmato enfatizza la bontà dell’utilizzo dell’atomo per scopi pacifici e vuole dimostrarne l’assoluta necessità per combattere i mali che affliggono da sempre l’uomo: fame, malattie, freddo. Il giornalista americano Edward R. Murrow nel 1952, a dieci anni dalla costruzione della prima pila atomica, celebrò, con una puntata del suo programma 'See it now', questa scoperta realizzata dal premio Nobel Enrico Fermi e da un ristretto numero di scienziati. Il testo del filmato è disponibile sia in inglese che in italiano.


atomopacemedicinafilmato.jpgL'atomo al servizio della pace - la medicina
Utilizzazione isotopi radioattivi nella ricerca medica e nella diagnosi, localizzazione tumore al cervello mediante uso di radioisotopi, trattamento dell’ipertiroidismo, cancro ed arteriosclerosi.


atomoagricolfilmato.jpgL'atomo al servizio della pace - Agricoltura, Industria e Energia
Ricerca e studi sulla utilizzazione delle sostanze radioattive nella produzione agricola e industriale.

 


atomocollfilmato.jpgL'atomo al servizio della pace - collaborazione internazionale
Dal discorso del presidente Eisenhower, all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite del 1953, alla Prima conferenza di Ginevra sull'uso pacifico dell'energia atomica, del 1955. Dall'approvazione della Carta dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica del 1956 da parte di 82 Nazioni, alla firma del Trattato di Roma del 25 marzo 1957, per la nascita dell'Euratom. L'obiettivo dei governi interessati si identificava nello slogan: “Atomi per la pace”. Le ricerche nucleari passarono da una politica di segreto e di negazione a una politica di trasparenza e cooperazione internazionale.


atomoinforfilmato.jpgChe cos'è l'atomo
Il filmato divulgativo sulla fissione nucleare dell'atomo fa parte della serie “Atomo e Industria”. Realizzato nel 1960, l’autore come linguaggio didattico a supporto del testo, utilizza esclusivamente le animazioni.


ricercanutrizionalefilmato.jpgRicerca nutrizionale delle piante
L’applicazione dei radioisotopi nel campo della biologia vegetale.  La nutrizione della parte aerea delle piante rilevata per mezzo dei radioisotopi, è stata messa a punto dall’Università del Michigan che ha determinato una metodologia per distinguere la nutrizione extra-radicale della pianta dalla nutrizione assorbita dalle radici.


radiazionifilmato.jpgRadiazioni pericolose
Nella prima parte del filmato sono illustrati gli effetti dannosi che potrebbero essere provocati dalle radiazioni sperimentate sui vegetali e sulle cavie. Ma è proprio grazie a questa consapevolezza che nei laboratori di ricerca sono stati messi a punto sofisticati sistemi di sbarramento, di misurazioni e di cautele atte ad impedire qualsiasi rischio per i ricercatori ed i tecnici.


autonomiaatomofilmato.jpgUn automa per l'atomo
Mascot I° è il robot o meglio, il servomeccanismo ideato e costruito nei primi anni sessanta dal CNEN (Comitato Nazionale Energia Nucleare) nei laboratori del Centro Ricerche Energia della Casaccia, per essere utilizzato al posto dell'uomo in ambienti contaminati dalle radiazioni. Il filmato informativo rivolto ad un grande pubblico, si prefigge di spiegare prima di tutto le implicazioni morali e sociologiche dello sviluppo della macchina robotizzata “costruita per aiutare l'uomo”.


ricordo_di_enrico_fermi.jpgChicago, 2 dicembre 1942: ricordo di Enrico Fermi
Gli aspetti e le principali tappe scientifiche della vita di Enrico Fermi in Italia e negli Stati Uniti: dagli studi liceali alla messa in funzione della prima “pila atomica” per concludere con il suo ultimo discorso a Varenna, quando tornò in Italia per l’ultima volta.


l_atomo_in_mare.jpgAtomo in mare
Procedure, attività, apparecchiature utilizzate dal Centro del CNEN di Fiascherino per lo tudio della contaminazione radioattiva del mare mediante il controllo della catena alimentare dal plancton ai pesci.


fallout.jpgFall out - Pulviscolo radioattivo
La ricaduta di elementi radioattivi, connessa con gli esperimenti nucleari a terra e nell’atmosfera, è questione che interessa ognuno di noi in relazione ai suoi effetti primari e secondari su tutte le forme di vita sulla nostra terra. Come esso si diffonda e ricada e perché, i metodi e gli strumenti di misura e controllo delle quantità e dell’attività del Fall-out, questo il soggetto del documentario che dà conto dello stato attuale delle conoscenze e dei metodi di controllo inerenti al fenomeno.


navesenzafumo.jpgNave senza fumo
La nave a propulsione nucleare “Savannah” arriva in Italia e attracca al porto di Napoli. Questo fatto da lo spunto per una conferenza sulla propulsione nucleare e soprattutto è l’occasione per eseguire tutta una serie di controlli sulla eventuale radioattività che la nave può rilasciare nell’ambiente.


re_uranio.jpgRe uranio
Ricerche geologiche e analisi chimiche alla scoperta dell’uranio. Il documentario, dopo aver illustrato il meccanismo di accumulo dell’uranio in natura e degli stati in cui può trovarsi, descrive i sistemi di esplorazione mineraria, di analisi dei campioni e di trattamento del minerale. (Data di produzione del filmato: 1964)


ginevra.jpgIII Conferenza mondiale sugli usi pacifici dell'Energia Nucleare
Terza conferenza mondiale sugli usi pacifici dell’energia nucleare tenutasi a Ginevra il 31-08-1964: presenza di personalità scientifiche da tutto il mondo, per l’Italia il ministro Medici, il professir C.Salvetti, l’onorevole F.M.Malfatti, il professor E.Amaldi ed il prof. A.M.Angelini


al_di_quadell_uranio.jpgAl di qua dell'uranio
La Trisaia, costruzione impianto di trattamento per il combustibile nucleare irraggiato. Il documentario oggi acquista un valore storico di notevole rilevanza. L’aspetto antropologico assume infatti una importanza pari se non superiore, a quella scientfica. (Data di produzione del filmato: 1965)


atomi_puliti.jpgAtomi puliti
Il film illustra i sistemi di trattamento delle scorie nucleari liquide e solide tramite la decontaminazione e il successivo stoccaggio dei fanghi di risulta dando risalto alla procedura di protezione del personale addetto alle lavorazioni illustrate. (Data di produzione del filmato: 1965)