Classificazione delle tecnologie

Le tecnologie disponibili per lo sfruttamento dell’energia solare e quelle in fase di sviluppo sono numerose e la loro classificazione è in continua evoluzione.
Una prima classificazione delle tecnologie per lo sfruttamento della radiazione solare può basarsi sul tipo di impiego cui sono finalizzate. Possiamo così avere:

  • il solare termico che comprende le tecnologie per ottenere calore a bassa e media temperatura per la produzione di acqua calda sanitaria, per la climatizzazione estiva e invernale degli ambienti, per la cottura (forni solari), per i trattamenti dell’acqua (dissalazione) e per alcuni processi industriali (essiccazione, maturazione ecc.);
  • il solare di potenza, le cui tecnologie sono finalizzate alla produzione di energia elettrica in modo diretto (fotovoltaico, termoelettrico a effetto Seebeck) o mediante la raccolta di calore ad alta temperatura (solare termodinamico) e la sua conversione con cicli termodinamici (Rankine, Stirling).
  • la chimica solare che comprende diverse tecnologie per l’utilizzazione dell’energia solare come forza motrice per reazioni chimiche finalizzate alla produzione di combustibili, trattamenti di depurazione o altre lavorazioni industriali.

Lo sfruttamento del solare passivo e della luce naturale richiede tecnologie legate all’architettura (architettura solare) che, a partire dalle prime esperienze umane (si pensi agli Igloo o alle capanne africane con tetti di foglie di banano), si sono fatte viepiù sofisticate.