Nuovo brevetto ENEA: Spettrofotometro Subacqueo Portatile a LED per il Rilevamento di inquinanti organici e chimici in acqua

22 maggio 2013

Brevetto.jpg

L’ENEA da depositato un nuovo brevetto: l'invenzione consiste in uno spettrofotometro subacqueo portatile funzionante con una sorgente luminosa a LED che emette radiazioni nel campo dell’ultravioletto e del visibile, in grado di rilevare la presenza in acqua di inquinanti organici come proteine, oli e clorofilla e inquinanti chimici.

Lo strumento è adatto a eseguire campagne di monitoraggio della qualità dell’acqua in falde, fiumi e laghi.

Gli spettrofotometri subacquei attualmente in commercio utilizzano una sorgente luminosa a laser che consente di rilevare una sostanza alla volta, e necessitano di un sistema di pompaggio e filtraggio del campione.

Lo strumento brevettato dall’ENEA impiega, invece, una sorgente luminosa a LED e ciò ha consentito di ridurne le dimensioni, il peso, i consumi di energia e i costi.

Inoltre, la sorgente a LED consente di rilevare contemporaneamente la presenza di più sostanze.

Un ulteriore vantaggio rispetto all’esistente è che lo strumento brevettato non richiede il pompaggio e il filtraggio del campione, riducendo così i rischi di degradazione del campione.

Il brevetto, di cui sono inventori Luca Fiorani, Ivano Menicucci, Marco Pistilli e Adriana Puiu, è stato depositato il 20 maggio 2013 con numero RM2013A000296.

Ulteriori dettagli sul brevetto, disponibile per licensing, sono riportati nella banca dati Brevetti ENEA.

IN QUESTA SEZIONE