Collaborazione ENEA-IAEA: corso di formazione sui cambiamenti climatici ed acidificazione ambiente marino

9 settembre 2014

I cambiamenti climatici e gli effetti dell’acidificazione dell’ambiente marino sono stati i temi trattati dal corso di formazione internazionale,  organizzato dall’ENEA  in collaborazione con l’International Atomic Agency (IAEA) nell’ambito del Progetto “Ocean Acidification International Coordination Centre”, presso il Centro Ricerche Ambiente Marino di S. Teresa dell’ENEA (1 -7 settembre).

I partecipanti, provenienti dall’Unione Europea e da alcuni Paesi in via di sviluppo, hanno avuto la possibilità di svolgere anche attività sul campo, sperimentazioni in acquario, nonché di prendere parte ad un programma di ricerca sul monitoraggio di biocostruttori marini nel Golfo di La Spezia, finalizzato allo studio degli effetti combinati dell’acidificazione degli oceani e del riscaldamento climatico sugli organismi marini vulnerabili, come le alghe coralline. I biocostruttori sono organismi marini con scheletro a base di carbonato di calcio, che formano delle “architetture” complesse responsabili della creazione di habitat per la vita di molti organismi, e dunque determinanti per la biodiversità marina.

 


A cura dell'Ufficio Stampa e rapporti con i Media

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE