ENEA ospita la tappa italiana del Marie Curie Road Show 2012

11 aprile 2012

news.jpg

L’ENEA ha organizzato la tappa italiana del Marie Curie Actions Road Show 2012, un’iniziativa promossa dall’ENEA e da altri 6 istituti di ricerca europei, in collaborazione con l’Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE), per rafforzare il potenziale umano nel settore della ricerca e della tecnologia in Europa.

Oltre all’ENEA, hanno preso parte all’evento il direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e rappresentanti dell’APRE e degli altri 6 enti di ricerca europei promotori dell’iniziativa: CEA (Commissariato per l'energia atomica e le energie alternative - Francia), CEITEC (Istituto centroeuropeo di tecnologia – Repubblica Ceca), Associazione Helmholtz (una tra le maggiori organizzazioni scientifiche tedesche),  IFIN-HH (Istituto nazionale di fisica e ingegneria nucleare – Romania), KPK (Punto di contatto nazionale per i programmi di ricerca dell’UE – Polonia) e TÜBITAK (Consiglio per la ricerca scientifica e tecnologica  - Turchia).

Attraverso il finanziamento di borse di ricerca individuali (scadenza dei bandi: 16 agosto 2012), il programma Marie Curie si propone di incoraggiare i ricercatori europei a fare esperienze professionali in paesi diversi da quelli di origine e ad attirare in Europa i migliori ricercatori dal resto del mondo.

Nel corso delle varie tappe del Marie Curie Road Show vengono fornite informazioni su attività e opportunità di accesso ai centri di ricerca dei singoli paesi visitati, in modo da facilitare l’interscambio dei ricercatori.

La prossima tappa è prevista il 27 aprile ad Ankara (Turchia).

Le “azioni Marie Curie” possono contare su un budget di 4,7 miliardi di euro nell’ambito del Settimo Programma quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico (7PQ), il principale strumento dell'Unione europea per il finanziamento della ricerca nel periodo 2007-2013. Da quando sono state istituite nel 1996, le "azioni Marie Curie" hanno sostenuto formazione, mobilità e sviluppo di capacità di oltre 50 000 ricercatori, mentre lo scorso anno sono state selezionate per il finanziamento circa 1.500 borse di ricerca.

Il prossimo programma quadro 2014-20, Orizzonte 2020 (Horizon 2020), potrà contare su 80 miliardi di euro destinati ad investimenti per la ricerca e l'innovazione, di cui 5,75 miliardi assegnati alle "azioni Marie Curie”.

 

Enea Web TV
"Marie Curie Action Road Show 2012"

archiviato sotto:

IN QUESTA SEZIONE